sabato 28 dicembre 2013

NATALE CON I TUOI



Il giorno di Natale lo abbiamo trascorso con tutta, ma proprio tutta la famiglia.
Poiché ogni anno, soprattutto da quando è nato il mio patato, dobbiamo ricordare l'anno prima con chi eravamo, in quale casa, eccetera, quest'anno che la mia vecchia nonnina (che bloccava i miei irrimediabilmente a casa) purtroppo non c'è più, i miei genitori sono stati liberi di muoversi.

Ecco che arriva un altro problema: lo spazio.
Non so nelle vostre case come ci state, ma in casa mia 13 persone al tavolino non c'entrano nemmeno se le fai infeltrire in lavatrice; dai miei suoceri, nonostante la casa grande, le stanze sono distribuite in modo "antico" e quindi il corridoio enorme porta via un sacco di spazio, il soggiorno è con un arco nel mezzo e quindi là dove c'è il tavolo per il pranzo lo spazio è poco; dai miei le cose sono un po' più comode, ma non è che ci si largheggi.

E allora?

venerdì 27 dicembre 2013

NATALE CON I TUOI ...ma anche con chi vuoi! n.3

Domenica 22 abbiamo fatto un bel pranzo tra amici.
Amici storici, dove la persona che conosciamo da meno tempo è con noi solo da un annetto, ma perché si è fidanzato con una di noi da poco più di 12 mesi, poi si contano gli anni.
Tutti gli uomini, tranne uno, sono aggiunti, sono arrivati a noi grazie alle fidanzate o mogli, il nocciolo duro siamo noi donne e Massi.
Amicizie che vanno dal primo giorno di vagito alla seconda elementare, dalle scuole medie alle superiori...e poi ci sono i mariti e la moglie aggiunti negli anni.
E' bello a 40 anni poter dire che ho un'amica da 40 anni, una da 33, una da 27, una da 25, uno da 20.
Non so quante siano le persone che possono vantare queste amicizie lunghe, eterne!

Da ormai quasi vent'anni facciamo

lunedì 23 dicembre 2013

NATALE CON I TUOI ...e pure con chi vuoi! n.2

I bambini più grandi a scuola fanno le recite, cantano le canzoni, eccetera eccetera.
Il mio patato ha solo due anni, va al nido e fargli imparare canzoni o parti di storie è pressoché impossibile, così nella sua scuola si sono organizzati così:
al mattino è andata una compagnia teatrale specializzata in racconti per bambini ed ha recitato per loro la storia del gatto con gli stivali (perché il tema di quest'anno sono gli animali), nel pomeriggio la scuola era aperta ai genitori per una festa in ogni classe, con buffet portato dai genitori e bimbi in libertà.
Ad un certo momento abbiamo sentito una campanella che suonava... le maestre hanno radunato i bimbi e li hanno fatti sedere, e proprio in quel momento è entrato Babbo Natale con tre folletti!



Questo bel Babbo Natale ha raccontato ai bimbi la sua storia, e poi

NATALE CON I TUOI ...e pure con chi vuoi!

Dopo tanta assenza, eccomi di nuovo qui con un po' di racconti del nostro mese natalizio!
In casa mia è tradizione che l'albero di Natale si faccia per la festa dell'Immacolata o dopo, comunque NON prima.
Siccome per l'otto dicembre eravamo tutti più o meno malati, la voglia di andare in garage a prendere albero ed addobbi c'era ma la forza fisica no, visto che Gabri aveva la febbre a 39, Nano a 38 ed io non la avevo ma ero completamente tappata con mal di testa da sinusite, tosse implacabile e naso gocciolante... bel quadretto di famiglia, vero?!  ^_^

Comunque sia, il primo giorno che Gabri è tornato a scuola, ho preparato l'albero di Natale, e quando è tornato a casa l'ha trovato montato ed acceso.
E' stato bellissimo perché era già buio, così quando ho aperto la porta di casa si è intravista una luce colorata (intravista perché all'ultimo minuto ho dovuto comprare le lucine nuove, e non rendendomi conto di quante ne sarebbero servite, ho preso una fila da 100, ma quando le ho montate ho capito che quelle vecchie non più funzionanti erano almeno il triplo!), lui è corso in casa ed è rimasto paralizzato, lasciando cadere a terra lo zaino che stava tenendo in mano ed ha esclamato: "Abbeo Ataeeee!!!"

Ovviamente il suo istinto di lanciatore di palle è stato quello di andare all'albero e pelarlo dei suoi addobbi, alla prima pallina staccata è partita la mia immaginazione ed ho creato una storia ad hoc per l'occasione:

Gabri, hai visto? Babbo Natale ci ha portato l'albero di Natale.
Bello vero?
Lo sai come funziona l'albero di Natale?
(ovviamente lui ha scosso la testa)
Vieni che te lo racconto:

giovedì 5 dicembre 2013

TROPPO FORTE!

Ieri era il compleanno di Nano, mio cognato spesso si diletta in fotomontaggi assurdi, e per il compleanno di suo fratello ha dato il meglio di sé...

Quando l'ho vista non riuscivo più a smettere di ridere, avevo le lacrime agli occhi!

martedì 26 novembre 2013

100.000

UN GRANDE RINGRAZIAMENTO

a tutti gli amici 

che hanno visitato


il mio blog permettendo di raggiongere

il grande traguardo delle 

100.000 visualizzazioni



grazie grazie grazie 
di cuore ♥♥♥

giovedì 21 novembre 2013

QUANDO UN AMORE FINISCE

Questo post non mi riguarda personalmente, nel senso che non parlo della mia famiglia, ma di un'amica cara.
Sette anni fa conobbe un ragazzo.
Si innamorarono.
Da allora sono andati a convivere.
Hanno fatto tanti viaggi insieme.
Si sono sposati, un matrimonio bellissimo con tanto di fuochi d'artificio.
Hanno cercato un figlio.
Non è venuto.

lunedì 18 novembre 2013

COSA T'INVENTI IN UNA GIORNATA UGGIOSA?

Alle tre sono andata a prendere Gabri al nido, tra una chiacchiera ed un'altra siamo usciti da lì che erano le tre e un quarto.
Un salto a salutare il babbo, e poi a casa, che c'è venticellino fresco e lui sta guarendo ora da tosse e raffreddore, è umido e nuvoloso e dopo un po' ha pure cominciato a piovere...

Che si fa oggi?

La maestra mi ha fatto vedere i lavori che hanno fatto stamani a scuola, colorando una formica col caffè... Idea!
Oggi si colora, ma non con tempere e pennarelli.

Ho disegnato alla meglio (visto che non sono un campione in questo) un pulcino e gli ho dato la farina di mais, ho cosparso di colla l'interno e lui appena ha visto l'apparecchiatura ha cominciato a cospargere di farina il pulcino...

Finito il pulcino abbiamo "colorato" un riccio con il pangrattato.
Poi

sabato 2 novembre 2013

Appena successo in casa mia:


sento Gabri che piange, vado in camera sua, è nel letto che piange e si contorce.
Ieri ha fatto uguale, l'ho preso in braccio, ha fatto due o tre scureggine e s'è riaddormentato.
Lo prendo in braccio e mi siedo sul divano.
Lui scivola piano piano via da me, con passo tipo robottino va in cameretta, si appoggia al lettino, lo rimetto dentro, si raggomitola e si riaddormenta...

Mah...valli a capire questi bimbi!

venerdì 1 novembre 2013

VOI COME LO FATE? # 5

Mentre sul web imperversa la diatriba tra festeggianti Halloween e non festeggianti Halloween, eccomi qui a scrivere un nuovo post culinario, ed al contrario di quello che fanno tutti in questi giorni, la mia ricetta non è a base di zucca!

Qualche giorno fa ho fatto il brodo di carne perché il mio patato ha preso un raffreddore stratosferico e volevo fargli mangiare un po' di pastina in brodo, che fa tanto bene (cit. mia mamma!).

L'unico problema tecnico di questo piatto squisito per cuocere pasta e tortellini, è dato dalla carne e le verdure che rimangono a cottura finita: non mi piace da mangiare.
Buttarli via mi scoccia, perché prendo sempre carne buona dal macellaio e spendo un sacco di soldi e poi la roba da mangiare non si butta.
Il gatto non ce l'ho, quindi non posso rifilarli a lui.
Il mio escamotage solitamente è dato dalle polpette o dal polpettone.
Questa volta li ho fatti entrambi.

Intanto ho fatto le polpette con la carne da brodo lessata triturata finemente, ho aggiunto una manciata di macinato fresco, che mi avanzava in frigo, ho tritato anche le verdure del brodo, aggiunto un uovo, pecorino grattugiato (solitamente metto il parmigiano, ma questo formaggio si era indurito e così l'ho tolto di mezzo in
questo modo!) ed un filo di latte perché l'impasto era venuto un po' troppo asciutto.

Ho quindi fatto le classiche palline di impasto, rivestendole con il pangrattato, ed ho avuto l'idea di farne di due misure: una più grande per me ed una più piccola per Gabri, più o meno delle ciliege.
Ho fatto invece l'errore di metterle tutte nella stessa teglia, perciò mi sono venute alcune più asciutte ed altre giuste, altre ancora troppo morbide.
Vabbé, la prossima volta due teglie separate!
Con l'impasto che avanzava dopo aver riempito la teglia, ho fatto due piccoli polpettoncini.

Infine ho cotto tutto

mercoledì 23 ottobre 2013

UNA NUOVA AVVENTURA FOTOGRAFICA PER ME

Come più volte ho raccontato su queste "pagine", amo fotografare.

Ultimamente ho fatto un lavoro fotografico sulla mia città, per partecipare ad una manifestazione organizzata a livello provinciale che si chiama "La città visibile".
Il tema di quest'anno era Ritratto ed autoritratto, ed io ho deciso di fare un "ritratto della città attraverso i ritratti dei cittadini".
Per dare una logica al lavoro ho deciso di coprire un secolo: 2013-1913, basandomi sulla data di nascita dei protagonisti delle mie fotografie.
Purtroppo sono riuscita a fare 2013-1917, mettendo comunque nel mio lavoro

VOI COME LO FATE? #4

Nei giorni passati ho avuto la grande fortuna di ricevere una cassetta di uva fragola in regalo.
Un po' l'ho tenuta per mangiare, un po' l'ho regalata ai miei ed ai suoceri, un paio di zocche (non so se è italiano, sarebbe un sinonimo di grappolo!) l'ho data alla mia vicina ottantenne... ma è rimasta mezza cassetta.

Ed ho deciso, per la prima volta in vita mia di dedicarmi alla marmellata.

immagine presa dal web
Ho preso una ricetta da internet, poi un'altra poi un'altra ancora... in tutte si parlava di mettere la pectina, ma io la marmellata vorrei farla mangiare anche a Gabri e sto cercando di mettere (almeno in quello che cucino io) meno schifezze possibili nella sua dieta!

Alla fine ho trovato una semplice ricetta di 700 gr di uva, 380 gr di zucchero, buccia di limone e un pizzico di sale.

lunedì 14 ottobre 2013

UNA NUOVA AVVENTURA PER GABRI



Stamani è iniziata l'avventura di Gabri al nido.

Già da diversi giorni gli parlo della scuola, dell'asilo come Peppa Pig, dove troverà i suoi amici Max e Mati, Fede e tanti altri bambini, oltre alle maestre.

Lui di solito mi diceva di no.

Stamani strada facendo per il nido gli snocciolavo i nomi di compagni e maestre, e lui li ha ripetuti tutti,  senza reclami...beh, un passo avanti.

giovedì 10 ottobre 2013

....♥♥♥...

opera di Angelo Lamorgese
(immagine tratta dal web)
...e poi viene lì da te, abbraccia la prima cosa di te che trova e dice:

"etta è la mia mamma"

e si stringe forte forte...

ed io mi sciolgo come neve al sole!


lunedì 7 ottobre 2013

UVA...frutta piena di proprietà benefiche!

Si dice che l'uva faccia bene.
Lo sento dire da quando sono piccola, ma non ho mai saputo quali fossero esattamente le proprietà di questo frutto.
Ed eccomi qua, dopo una ricerca su internet a fare un riepilogo di quello che ho scoperto.

Intanto posso dire che l'uva è buona al gusto!

L'uva è ricca di zuccheri come glucosio, levulosio e mannosio, che sono direttamente assimilabili, inoltre contiene acidi organici, tantissimi sali minerali come il potassio, il ferro, il fosforo, il calcio, manganese e magnesio, iodio e silicio, cloro ed arsenico; infine contiene vitamina A, del gruppo B e C, oltre a polifenoli e tannini nella buccia.
I contenuti variano a seconda del tipo di uva, del luogo di produzione e delle condizioni climatiche.

Utile in caso di stitichezza, per contrastare l'herpes simplex, proprietà astringenti e rivitalizzanti per la pelle, oltre ad essere indicata in caso di anemia ed affaticamento, gotta ed uricemia, artrite, veve varicose, ecc.
Inoltre  l'uva nera ha proprità antiossidanti ed anticancro grazie principalmente alla presenza di polifenoli e di resveratrolo presente nella buccia.

Insomma, a quel che dicono l'uva è un toccasana!

TUONI...FULMINI...TEMPESTA...E UN PO' DI CUCINA CASALINGA! (sottotitolo: Voi come lo fate #4)

Ciao amici/che bloggers e non.
E' da un po' che non scrivo (se si esclude lo sfogo del post precedente a questo!), non perché non avessi niente da dire, tutt'altro.
Ero impegnata/impelagata in un progetto fotografico che ho deciso di fare per partecipare ad una manifestazione che viene fatta nella mia provincia da diversi anni, e dallo scorso nella mia città.
Il tema era Ritratto ed autoritratto.
Essendo la mia forma di espressione la fotografia, ho pensato di fare un "ritratto della mia città attraverso i ritratti dei suoi abitanti", per l'esattezza l'idea era di coprire un secolo di cittadini, cioè dal 1913 al 2013, ma sono riuscita ad arrivare solamente al 1917!

Ecco, questo progetto mi ha portato via molto tempo, perciò ho abbandonato questo mio blog che mi accompagna da quasi tre anni.


immagine tratta da internet
Come tutti avrete sentito, in Maremma per l'ennesima volta si è abbattuta la pioggia a scroscio, questa volta portando via mura medievali, allagare campi e danni del genere, ma soprattutto togliendo la vita ad un padre ed un figlio, trascinati via dalla piena di un torrente con la propria auto, sotto gli occhi della moglie/madre.

Da sabato piove, ieri avevamo un compleanno, perciò quel pomeriggio è stato trascorso con i bimbi, ma oggi?

venerdì 4 ottobre 2013

POI NON MI DEVO INCAZZARE

oggi ce l'avevano loro
quando sono arrivata a casa loro per pranzo, mi è stato detto che erano arrivati da cinque minuti
poi è stato portato in bagno a lavarsi le mani
poi è stato messo nel seggiolone, allacciato e gli è stato messo il piatto davanti

ed io ho chiesto (strega)
"Il pannolino gli è stato cambiato?"

"No, sai erano arrivati da cinque minuti quando sei arrivata te. Ormai è al tavolino, gli si cambia dopo"

dopo aveva sonno
stava per addormentarsi
ma io gli ho cambiato il pannolino
sennò il culo rosso non gli passa più, cazzo
s'è ripreso
oggi pomeriggio non ha dormito

RI STRA CAZZO

martedì 1 ottobre 2013

COM'É MAMMA?

(immagine tratta da internet)


Trascorro le mie giornate 24 ore su 24 con mio figlio.
Se lui si sveglia, io mi sveglio.
Faccio ciò che serve a lui, scelgo in seguito a ciò che serve a lui, vivo in funzione di lui.

Ma ogni tanto qualche "sfizio" me lo tolgo, così gli ho insegnato a rispondere a due domandine semplici semplici... eh eh eh....

"Gabri com'è mamma?"
"Bella"
"E babbo?"
"Brutto"

non vi dico la faccia del babbo in questione quando l'ha sentito! 

venerdì 30 agosto 2013

DUE

(immagine tratta da internet)
Non sai farlo con le dita, come la maggior parte dei tuoi coetanei, ma sai dirlo.
Dalle tue chiacchiere immagino anche tu abbia capito cosa significa, visto che alla domanda: 
"Quante mani (o piedi, ginoccha, orecchie, occhi...) hai?"
rispondi 
"DUE"

Sei così carino quando lo dici.



Due...



Oggi, di due anni fa, la corsa in ospedale perché avevi rotto le acque.
La corsa perché non dovevi nascere da solo, perché eri comodamente seduto, con il tuo sederino al posto della testa ed il cordone ombelicale intorno al collo... 
Poi l'ospedale, poi la preparazione per la sala operatoria, poi il taglio cesareo.
E poi te.
Eri così piccino, bello, con la tua vocina meravigliosa, anche se ti ho appena intravisto appena sei nato, non scorderò mai il tuo volto, il tuo faccino tondo come una mela, quei quattro peli che avevi in testa al posto dei capelli, il tutto avvolto nel telo verde della sala operatoria...
(immagine tratta da internet)

(E mentre scrivo questo post vedi l'immagine che ho messo in allegato, punti il dito sul monitor e soddisfatto dici:
DUE!!!)

Due anni faticosi, probabilmente anche per colpa della mia età non più tenera, ma anche due anni bellissimi, con tante soddisfazioni, tanti sorrisi e tante lacrime di gioia.
Non ho contato, ma sono tante, le volte che mi hai fatto sorridere.
Non ho contato, ma sono tante, le volte che mi hai fatto ridere.
Non ho contato, ma sono tante, le volte che mi hai fatto commuovere.
Non ho contato, ma sono tante anche le volte che mi hai fatto arrabbiare.
Ma tutto è nella norma, tutto così deve essere.

Sei la mia ragione di vita, anche se devo ammettere che ogni tanto ho bisogno di una pausa, un break da te, per riposarmi, per pensare a me stessa, per ricordarmi che non sono solo mamma ma anche donna, persona, fotografa e tante altre cose!

Buon compleanno amore mio, cento altri di questi giorni, e tanti tanti tanti anni di gioie, di serenità, di soddisfazioni, di cose belle, bellissime e di tutto quello che potrai desiderare, a seconda dell'età!

Mamma

(immagine tratta da internet)







lunedì 26 agosto 2013

MAMMA GIOCHI CON ME?


Mentre ti stai facendo il bidet tuo figlio viene nel bagno
perché dopo che lui è nato 
la privacy è una cosa di cui tutti parlano 
ma di cui tu non godi
e quando arrivi ad alzarti cosa scopri?

che ti ha lasciato un regalino in bagno
in un punto strategico

venerdì 23 agosto 2013

AIUTO...

il mio blog ha perso buona parte delle foto, molte scaricate dal web ed altre scattate da me...
CHE SUCCEDE?????

lunedì 19 agosto 2013

DI NUOVO TRA DI VOI!

Sono di nuovo tra di voi, dopo tanti giorni di assenza, e mi presento con un post di cucina inventata...
Che strana blogger, vero?
Beh, in realtà non sono mai andata via, nel senso di ferie, perché noi che abitiamo in località turistiche solitamente nel periodo di maggiore affluenza di bagnanti rimaniamo a casa a lavorare.
Io purtroppo no, in quanto disoccupata, ma il mio da fare l'ho avuto.
Inizio ad essere stanca, perché dal primo giugno ho iniziato ad andare al mare col mio patato, ed ora la fatica si fa sentire, solitamente facciamo mattina in spiaggia e pomeriggio al parco, la sera crollo dalla stanchezza, anche se sono felice perché ho visto il mio bimbo giocare e divertirsi per tutto il giorno.
Ne ho approfittato anche per tornare ad uno dei miei due hobby: la subacquea.
Ed anche se poi sono stata stanca per tre giorni, è stato bellissimo sentire di nuovo l'odore del neoprene delle mute sulla mia pelle, ed il silenzio interrotto soltanto dal respiratore che c'è sott'acqua.
Questo è un mini supermini video che ho fatto:

VOI COME LO FATE? #3

Eccomi qua, nuovamente con i miei consigli/richieste di consigli culinari!

Stamani Gabri non ne voleva sapere di uscire di casa, così ne ho approfittato per cucinare un po' di verdure che mi hanno regalato e che se rimanevano ancora in frigo finiva che andavano a male.

Ho iniziato con le melanzane, che ho tagliato a cubetti, fatto asciugare in padella, poi ho aggiunto pomodoro a cubetti ed ho fatto un sughetto per condire la pasta.

sugo per pasta di melanzane e pomodori freschi
con ricetta originale inventata stamani!

Ma tra la verdura c'erano anche quattro bei peperoni.
Ed io avevo scongelato della carne macinata per fare del ragù, che visto il sughetto appena fatto diventava di troppo... così ho messo insieme le due cose, cercato varie ricette sul web e prendendone spunto ho fatto i miei peperoni ripieni, mixando le varie ricette nella speranza che il risultato non sia uno schifo!

Innanzi tutto

lunedì 5 agosto 2013

QUANDO STIRARE SE NON...


29 Luglio 2013



quando fuori ci sono 30,6°C con il 70% di umidità, in casa ci sono 29,9°C con il 64% di umidità, ed avendo ferro da stiro e lavatrice accesi non potevo attaccare l'aria condizionata?

sabato 3 agosto 2013

THE AUGUST BREAK 2013

Grazie a un'amica blogger ho scoperto questa bella iniziativa, che può essere seguita con il blog oppure con facebook, twitter, flickr e forse anche in altri modi.
Siccome adoro fotografare, ho deciso di partecipare anche io a The August Break 2013, che come dicevo prima, ho scoperto sbirciando nel blog di Wanesia. Io però partecipo non attraverso il blog, ma tramite la mia pagina di Flickr e pubblicherò le foto in un album creato appositamente per raccogliere le foto di questo mese, fotografie che farò giorno per giorno, con la compatta o col cellulare, senza ritocchi né abbellimenti, perché personalmente così interpreto questa iniziativa!

Se volete vedere i miei scatti andate a fine pagina e cliccate sul mio flickr, oppure su questi link:


oppure





CAFFE' D'ORZO AI BIMBI?

Lo chiamiamo caffè perché è nero come il caffè vero, ma in realtà non è un caffè.

Da quel che ricordo bevo caffè d'orzo da sempre, sin da piccola, mi è sempre piaciuto molto perché il suo sapore è meno forte del caffè (che non mi piace) e non lascia quel retrogusto in bocca tipico del caffè "vero" che mi da il voltastomaco.
Stasera ne ho fatto un po' da mettere in frigo già zuccherato, pronto all'uso.
chicchi d'orzo
Gabri mi ha detto che ne voleva, non sapendo se posso darglielo o no, mi sono rifiutata, ma eccomi qui a saltellare da un sito all'altro su internet per scoprire se è una cosa che posso dare anche al mio gnometto.

Così ho scoperto che questo cereale ha molte proprietà, e che non contenendo caffeina posso darlo anche a Gabri.

E' composto da acqua, proteine, carboidrati, zuccheri, grassi, e molti sali minerali come ferro, potassio, zinco, calcio, sodio e fosforo.
Sono inoltre presenti molte vitamine come la Vitamina A, le Vitamine del gruppo B: B1, B2, B3, B5, B6; ed anche se in minima parte anche la Vitamina E. Per finire sono presenti molti aminoacidi: acido glutammico, acido aspartico, alanina, arginina, glicina, leucina, prolina, serina, triptofano, valina e tirosina.

Bene, dopo questa lista noiosa di componenti, ho trovato una lunga lista di cosa cui fa bene l'orzo... e credo che oltre a farne del buon caffè da bere freddo in estate, lo userò anche per cucinare, visto che dicono faccia bene per:

giovedì 1 agosto 2013

VOI COME LO FATE? #2

Eccoci qua col nuovo appuntamento culinario-casalingo di questo blog.

Siamo invitati ad una "sbraciata" all'orto di un'amica, ed ho deciso di portare il dolce. 
Opzioni che mi si sono parate davanti: forno/ non forno
Ovviamente, viste le temperature del momento ho optato per la seconda.
All'inizio avevo pensato al solito, comune tiramisù, ma poi mi è venuta un'altra idea buona, saporita, leggera e a mio gusto anche più buona: la zuppa inglese.

La ricetta che faccio io è quella di mia mamma, ed è la seguente:

3 uova intere
3/4 di litro di latte intero
1 cucchiaio di farina
3 cucchiai di zucchero 

far bollire il latte e lasciarlo raffreddare
poi mettere uova, farina e zucchero, magari una scorza di limone che non fa mai male
cuocere a fuoco lento mescolando tutto delicatamente e sempre nello stesso verso per una decina di minuti circa

mercoledì 31 luglio 2013

MIRTILLO NERO: una scoperta

Mia mamma mi ha sempre detto di mangiare il mirtillo, perchè fa bene alle vene.
Ovviamente non le ho mai dato retta.
Qualche giorno fa ero a fare spesa al Conad, quando mi è caduto l'occhio su una confezione di bottigline di succhi di frutta con su scritto Mirtillo Nero. Da qualche parte nella mia memoria riaffiorò la voce di mia mamma che parlava di quanto fa bene questo frutto, così l'ho comprate, sperando che mi piacesse il sapore.
Arrivata a casa la curiosità mi fece assaggiare questo succo di mirtillo nero, cavoli era buono anche se caldo dei 30 gradi che c'erano fuori. Messo in frigo (nella parte meno fredda, perché le bevande freddissime non mi piacciono e mi fanno venire mal di testa) l'ho assaggiato ed è ancora più buono.
Così oggi ho deciso finalmente di andare alla ricerca delle proprietà, ovviamente si riferiscono al frutto e non al succo di frutta, ma credo che comunque qualcosa di buono anche la bevanda ce l'abbia.

Comunque ecco cosa ho trovato:
"In questo piccolissimo frutto, infatti, sono contenuti principi importanti come zuccheri e diversi tipi di acidi tra cui l’acido citrico, che un’azione protettiva sulle cellule

mercoledì 24 luglio 2013

PROBLEMI CONDOMINIALE secondo round

Era il 6 luglio quando scrivevo questo post qui relativo ad una lite con i condomini del piano rialzato.

Alla riunione condominiale era stato deciso di cambiare ditta delle pulizie scale, perchè quella che c'è adesso non piace a nessuno. Così mi detti una mossa per trovare un'altra ditta e chiedere preventivi. Bussai alla porta di quella del piano rialzato, che era quella che con me si lamentava di più di come non pulivano, per chiederle cosa far mettere nel preventivo e dopo un "Che vuoi" brusco mentre ancora apriva la porta di casa, mi rispose con un tono maligno dicendo "quello che ti pare" mentre mi sbatteva la porta in faccia.

Ok, chiesi un preventivo, l'ho riferito a quella del secondo piano, lei ha detto che le va bene e siamo rimaste d'accordo di comunicare io alla mia dirimpettaia e lei a quella del piano rialzato la cifra richiesta e decidere se chiederne altri o meno.

Quella del secondo piano,C., ieri mi ha incontrata per le scale e mi ha fermata:

C: certo me lo potevi dire che t'eri presa con quelli di sotto

lunedì 22 luglio 2013

MEMORIE dal cellulare 2

Prosegue la trascrizione di quello che nel tempo, negli anni ho scritto nelle note del cellulare.
Per adesso siamo sempre nel settore lavorativo, ma ho trovato anche cose che esulano da quel settore e che sono più interessanti o piacevoli o drammatiche... beh, arriveremo anche a quelle.
Intanto:

ven 13mar2009 ore10.13
un dito in culo è niente a confronto di quella là. mi spettano i 10 minuti d'aria (anche i carcerati hanno più tempo)e mi sfogo scrivendo quanto la odio e quanto è insopportabile, così fino all'ora di uscita magari riesco a trattenermi dal mandarla al diavolo, anche se la cosa la vedo dura. spero di trovare al più presto un qualsiasi altro lavoro perché qui mi sono rotta le palle dell'ignoranza [leggi come maleducazione], della maleducazione, della cattiveria, del voler sempre far passare i dipendenti da cretini

COSA SOGNANO I BAMBINI?

Non so i vostri, ma il mio piccoletto alle volte sogna, non so cosa perché ancora non si sa esprimere con concetti complessi, siamo ancora alle frasi di 2/3 parole alle volte anche di più, ma quelle comprensibili rimangono sempre due o tre!

Una cosa però la so di certo:

sabato 20 luglio 2013

CREME SANE E NATURALI

Premetto che questo post non è un'informazione farmaceutica, tanto meno pubblicitaria.
Queste creme (per ora solo le solari) le uso per Gabri, mi piacciono, mi ci trovo bene, e poi le ho scelte perché non ci sono tutte quelle cose che un'amica chimico industriale che lavora in una azienda farmaceutica mi ha detto che non devono esserci, soprattutto per i bimbi ma anche per i grandi, perché non fanno bene.

Ok, dopo questa premessa eccomi qua a raccontare una storia:

lo scorso anno venne al mare come ogni anno la mia amica Elle dalla Svizzera.
Lei si è trasferita là per motivi di lavoro, poi sono diventati anche motivi familiari in quanto si è innamorata di un collega svizzero e se l'è sposato, adesso hanno una bambina che ride e sorride sempre.
Il suo lavoro, come accennato nella premessa, è di chimico industriale e lavora in laboratorio in una azienda farmaceutica svizzera. Ciò fa si che i prodotti usati nella composizione di farmaci e cosmetici, quelle liste scritte piccole piccole, illeggibili e incomprensibili, per lei siano pane di tutti i giorni.
Eravamo in spiaggia e le venne naturale guardare quale crema usavo per il piccoletto,

giovedì 18 luglio 2013

POI MI DICONO CHE

faccio male ad incazzarmi, che dovrei essere riconoscente di avere chi mi tiene il bimbo quando ho bisogno, che sono fortunata altroché... certo,
peccato che di alcune persone non posso fidarmi.

Consegnato stamani alle 10 circa Gabri ad uno dei nonni, a pranzo siamo andati tutti là.
"La minestra l'ha già mangiata perché te non arrivavi" (effettivamente sono arrivata sul tardi, all'una passata, ma lui mangia sempre a quell'ora)
Il secondo (pesce e fagiolini lessati) un po' l'ha mangiato, poi non lo voleva più. Prima che rovinasse tutto gli ho tolto il piatto.
"Gabri la vuoi la frutta?"
"Nnnnò"
"Còme no...nonna l'ha preparata tutta per te" (con tono piagnucolante) (mi verrebbe da dire se non gli va inutile insistere

MEMORIE dal cellulare

Sto cercando un telefono nuovo, il mio è oramai vecchio, stanco e distrutto, inizia a fare i capricci non facendomi sentire gli altri o non facendo sentire agli altri quello che dico... beh, gli anni sono tanti.
Così mi sono messa a guardare cosa c'è dentro alla sua memoria, ritrovando scritti nelle note che non ricordavo, questi sono quelli relativi al posto di lavoro, che chi ha letto i primi post di questo mio diario sa che non era il posto migliore del mondo... ecco qua quello che allora scrivevo nelle pause lavoro:
(...e poi dicono che il lavoro nobilita l'uomo...)

ven 14nov2008 ore11.15
più passa il tempo e più ho voglia di andarmene da questo posto di merda.ogni giorno ci sono novità per farci lavorare peggio anziché migliorare e snellire le pratiche. ogni giorno trovano il modo di farci fare tardi ed avere così i 5, 10, 15 minuti di lavoro in più gratuito, perché, dicono loro, quelli non si guardano. dico io che se invece di lavorare 10 min in più arrivo dieci minuti dopo, loro s'incazzano. e allora? si usano due pesi e due misure. è normale che poi la gente si rompa le palle. o mi sbaglio io? o si sbagliano le mie colleghe? forse è vero. essendo delle semplici, umili, inutili operai, sicuramente sbagliamo noi. in fondo come ribadiscono loro, noi non si capisce niente.

senza data
meno male che fuori di qui ho una vita mia, piena, che mi fa ridere, sorridere, avere soddisfazioni, rendermi conto che si puà stare bene. meno male perché ogni giorno qua dentro c'è una novità, c'è qualcosa che non va, c'è qualcosa che qualcuno sbaglia ma secondo chi sbaglia la colpa non è sua ma

mercoledì 17 luglio 2013

MA GUARDA COME SONO STATA FORTUNATA OGGI

PREMESSA:
Ho sempre ritenuto il rispetto per se stessi e per gli altri importante, è per questo che voglio che Gabri impari a rispettare tutto e tutti, dalle piante del prato ai giochi al parco, dai bambini che gli sono intorno agli animali grandi e piccini, sperando che da grande sia una persona civile, educata, eccetera eccetera eccetera.

SVOLGIMENTO:
Oggi, come quasi sempre quando sono col bimbo, sono uscita a piedi.
Mi arrabbio spesso con gli automobilisti incivili

Incontro tra passato e presente, in attesa del futuro



ovviamente i dischi sono i miei vecchi 45 giri dello zecchino d'oro, della favola di Pollicino (la versione '70 dei moderni audiolibri!) e di Sbirulino, Heidi eccetera.

martedì 16 luglio 2013

VOI COME LO FATE?

Con questo do inizio ad una nuova serie di post, dedicati alla cucina.
Non ho assolutamente intenzione di fare "scuola di cucina", anzi.
Mia intenzione è condividere il mio modo di cucinare ed scoprire come le stesse cose possano essere cucinate  con modalità o ingredienti diversi, per provare nuovi gusti e nuovi sapori nei piatti di sempre, oppure scoprire vere e proprie ricette nuove e saporite!

Vi prego quindi di scrivere nei commenti le vostre ricette.

Questa idea mi è venuta dopo che per tre giorni ho mangiato tre volte pasta a freddo, fatta da tre mani diverse e quindi in tre modi diversi.

Una era di mia mamma che lei la fa veramente solo con quello che ha, e questa volta l'ha fatta con zucchine lesse, pisellini e capperi, un po' sciapa (in italiano insipida) e con poco olio (tutt'altro che gustosa per il mio palato!); una era di mia suocera che la fa con i sottaceti, funghetti, tonno, wurstel e se ce l'ha anche il prosciutto a pezzetti e molto olio

venerdì 12 luglio 2013

PARCO GIOCHI... DA ZIO

Oggi pomeriggio siamo usciti di casa con l'intenzione di andare al parco.
Sono passata da mio fratello, che da qualche giorno non vedeva Gabri.
Non ci siamo più mossi da lì....




martedì 9 luglio 2013

BREVE STORIA DI IERI:


"mi raccomando Gabri, sei senza pannolino, se ti scappa la pipì dì a mamma «pipì» così si va a fare nel vasino, capito?" 
"tì"

"ti scappa la pipì?"
"no"
...
"Gabri ti scappa la pipì?"
"no"
...

sabato 6 luglio 2013

CHE COGLIONI IL CONDOMINIO... O MEGLIO I CONDOMINI

Ho litigato con il vicino del piano di sotto.
Ho litigato perché è un egoista e prepotente.
Sicuramente sono stata aggressiva, ma mi ha fatto troppo incazzare.

Da quando è tornata la bella stagione lui sparge insetticida per le formiche dovunque nel cortile condominiale.
All'inizio ci davo poco peso, finché non ho visto il mio piccoletto caderci vicino, passarci sopra, alla fine ha ripreso un ciuccio caduto proprio vicino a quella polverina del cavolo e se l'è rinfilato in bocca prima che lo prendessi io... eh no, così non va bene.
Da allora non lo faccio più giocare nel cortile, ogni volta spiegandogli (e faglielo capire ad un bimbo di 22 mesi) che è pericoloso perché c'è il veleno delle formiche e può fargli male.
Ovviamente ogni volta che lo dico lo faccio stando attenda di essere davanti alla finestra di quello del piano terra, rafforzando con un "qui fuori non ci si può più stare", ed ovviamente lui ogni volta piange.
(NB: loro hanno una nipote di 2 anni, ma è una bambola di pezza che dove la metti sta, quindi il problema non se lo pongono... Gabri è un podista e macina chilometri al giorno correndo avanti e indietro)

Alla riunione di condominio è stato chiesto se, per favore, si può evitare di buttare tutto quel veleno, spiegandone ovviamente le motivazioni (e la paura correlata).
La risposta è stata che non vogliono le formiche in casa e se le vedono lo spargono dove vogliono.

Ieri pomeriggio Gabri era dai nonni, io avevo da montare la mostra fotografica, quando sono uscita a caricare le foto in macchina ho lavato il cortile togliendo tutto il veleno, così al rientro col bimbo avrei potuto lasciarlo scorrazzare fuori.

Al mio rientro c'era lui in cortile con quel barattolino di merda, che spargeva veleno dovunque.

sabato 29 giugno 2013

MOSTRA FOTOGRAFICA PERSONALE

Ricordate quando parlavo di masochismo fotografico in questo post "Masochismo fotografico e soddisfazioni"?
Avevo dimenticato che oltre al lavoro titanico in corso, c'era pure una mostricina personale in programma, bene, questa è la locandina, la mostra si terrà a Follonica (Gr) dal 6 al 28 luglio in un bar a Pratoranieri, il Life Cafè...se siete nei dintorni... :)



mercoledì 26 giugno 2013

:(

Ho lasciato il Fotoclub.

Ero socia di questo gruppo dal 2005 credo, avevo amici all'interno, ruoli importanti come quello di Consigliere, Segretaria, Cassiera ed in più mi occupavo del sito e dei social network, ero la valletta alle serate, quando c'era da consegnare i riconoscimenti, organizzatrice di cene e pranzi, ero (come mi definì una volta lui) il braccio sinistro del presidente (il destro è il vicepresidente).
Grazie a questo gruppo sono cresciuta fotograficamente ed ho avuto tante soddisfazioni, ho conosciuta tante persone più o meno importanti del mondo della fotografia amatoriale e professionista.

E allora perché ho lasciato, vi chiederete?

Per non sentirmi rinfacciare (direttamente o indirettamente) che il mio tempo lo dedico ad hobby anziché a casa, figlio, ecc, tenendo conto che non lavoro.

Cazzo, non lavoro?

OBIETTIVO SPANNOLINAMENTO IN CORSO

Tutti mi dicono che è troppo piccino, io invece da testa dura quale sono ho deciso di provare lo stesso.

Gabri farà due anni solamente il 30 agosto, ma vista la coincidenza di alcuni fattori importanti da non sottovalutare, quali:
- mi sono stufata di cambiare pannolini
- lui non vuole più farsi cambiare pannolini, preferirebbe rimanere con lo stesso per un giorno intero
- la stagione calda
- al mare lo tengo senza pannolino già dallo scorso anno
senza però dimenticare i fattori negativi come:
- non dice quando gli scappa la cacca
- non dice quando sta facendo la cacca
- nega di aver fatto la cacca quando l'ha fatta
- fare la pipì lo fa tanto ridere
- al mio "quando ti scappa la pipì o la cacca lo dici a mamma"..."NO"..."così andiamo a farla nel vasino"..."NO"
nonostante tutti questi fattori pro e contro ho deciso di provare.
Oggi al ritorno dal mare, visto che ha fatto la cacca, quando l'ho cambiato ho deciso di dare inizio a questa fase importante, così dopo averlo pulito e lavato gli ho messo le mutandine




mi sono raccomandata

martedì 18 giugno 2013

DIRETTORE DEI LAVORI

Vicino a casa mia, dopo segnalazioni su segnalazioni negli anni, finalmente il comune ha deciso di far ritornare la strada da avvallata a causa delle numerose radici di pino affioranti, piana come tutte le strade dovrebbero essere, e con questo anche a due corsie, visto che lo stato dei due lati l'aveva ridotta a utilizzabile solo al centro.

I lavori sono eseguiti con due camion, un escavatore, una motopala, un rullo... secondo voi, dove dobbiamo passare quando andiamo al mare? e quando

domenica 16 giugno 2013

MEGLIO I GIORNI DI LAVORO

almeno in quei giorni so che sono sola e che devo organizzarmi per i fatti miei.
Nei giorni di festa invece faccio programmi per riuscire a stare tutti e tre insieme, facendomi un gran culo che alla fine la giornata è faticosa, ma vedere il mio gnomo felice come lo è solo quando siamo tutti e tre insieme mi ripaga di tutta la fatica.
Invece mi ritrovo ad essere incazzata, col mal di testa da nervoso.

Ieri sera siamo andati a cena fuori, era il compleanno di mia cognata. Siamo tornati a casa che era più o meno l'una, abbiamo spento la luce una mezz'ora dopo.
Alla buona notte Lu mi ha detto "domani fammi dormire" ed io gli ho risposto "no no, domani mattina porti il bimbo al mare così io faccio un po' di cose a casa e poi vi raggiungo"
Stamani alle 7.40 lo gnometto s'è svegliato cantando e chiamando mamma.
Mi sono alzata, ho lasciato la porta di camera aperta, ho fatto fare colazione a lui, l'ho fatta io mentre il bimbo giocava con tutto quello che gli capitava sotto mano, più o meno rumoroso.
Niente.
Parlavamo a tono di voce normale, ci siamo preparati per andare in spiaggia, l'ho lasciato in casa controllandolo dalla finestra che da sul balcone per tendere i panni lavati, mentre lui ogni tanto mi chiamava.
Niente.
Infine siamo usciti di casa, ho riaperto la porta perché Gabri ha voluto posare il gioco che aveva in mano. Ho richiuso la porta e l'ho riaperta perché prendendolo in braccio ho sentito che aveva fatto la cacca. L'ho cambiato, siamo riusciti.
Niente.
Alle 11.40

venerdì 14 giugno 2013

SIETE TORNATI! :)

Oh, finalmente siete tornati tutti... mi era preso il panico, perché oramai i miei amici blogger li conosco per nome o nick e non più per nome del blog (anche perché  la mia ram è limitata!)...avevo paura di perdere qualcuno di voi...

fiuuu..

giovedì 13 giugno 2013

AMICI E AMICHE BLOGGERS AIUTOOOO...

Blogger mi ha cancellato tutta la lista dei blog che seguo... non ricordo esattamente i nomi di tutti, quindi lasciatemi un commento qui così che possa tornare ad aggiungervi... grrrrr... ODIOSO BLOGGER...grrrr...

mercoledì 12 giugno 2013

DITE CHE C'E' DA PREOCCUPARSI?

L'altra sera mi ero addormentata davanti alla tv, Gabri era nel suo lettino che stava dormendo e Nano guardava non so cosa.

Mi sveglio di soprassalto sentendo nel sonno la voce del piccoletto.
Nano poi mi ha detto che non era un lamento come sempre, una specie di pianto o mugolio... no, la voce  proveniente dalla cameretta di Gabri diceva questo:

domenica 26 maggio 2013

UN ORDINARIO POMERIGGIO

ieri pioveva, c'era vento freddo e grandine, il cielo plumbeo e sembrava di dover preparare l'albero di Natale anziché pensare alla prova costume...

Così io e Gabri abbiamo affrontato un ordinario pomeriggio "invernale" così:


Questo per mamma...

giovedì 23 maggio 2013

MASOCHISMO FOTOGRAFICO e SODDISFAZIONI

Da anni posso definirmi una fotoamatrice, dedico buona parte del mio tempo libero (prima dal lavoro, adesso dai lavori di casa, dal bimbo e dalla famiglia in genere) alla fotografia, sia essa fatta, letta, guardata.

Qualche mese fa ho fatto alcune fotografie ad una mia amica incinta, l'altro ieri l'ho postata sul Flickr ed oggi ho scoperto che era stata selezionata per Explore e così la mia foto (e la mia amica) ed il mio album hanno avuto più di tremila visite in un giorno, di cui oltre 2000 solo per la foto interessata... cavoli, soddisfazione!

Il masochismo fotografico invece riguarda un progetto fotografico che sto sviluppando, che mi porterà a fare dalle 90 alle 100 fotografie per una esposizione... il tutto da chiudere entro agosto, così che poi possa mandare in stampa e per metà ottobre avere tutto pronto... 

Eh si, è un lavorone, ma poi diventerà un documento storico, una fotografia della mia città nel 2013. So che posso farcela, voglio farcela, e soprattutto sono a buon punto... Ho già fatto otto foto!  O_o

martedì 21 maggio 2013

LA COLAZIONE E' IL PASTO PIù IMPORTANTE...

Ed il mio piccolo Patato, che tutto è tranne che disappetente, oggi se ne è approfittato...

Stamani appena svegliato ha fatto la solita colazione con biberon da 250 ml con due biscotti plasmon.
L'ho lasciato qualche minuto con il babbo, per andare a fare la pipì che dopo mezz'ora dalla sveglia ancora non avevo avuto l'autorizzazione del rospetto ad andare (!), quando sono tornata ho trovato la colazione pronta: la tazza sul tavolo, i biscotti accanto, e davanti Gabri che ha spostato la mia sedia, ha preso un biscotto e l'ha inzuppato nella tazza... 
Visto che gli è piaciuto e dopo la prima "inzuppata" ne ha rifatta un'altra e poi un'altra ancora, ho deciso di fargli fare la colazione come i grandi e via alla seconda colazione nel giro di un quarto d'ora scarso.

Il risultato? 

lunedì 20 maggio 2013

CONSIGLI?



Per i miei 40 anni Nano mi ha regalato una minicrociera (perché 4 giorni costano meno di 7!)... avete consigli riguardo al viaggio con il rospetto di 21 mesi?!?

GABRI DIPINGIAMO?

L'idea più malsana che mi potesse venire, mi è venuta e l'ho pure messa in pratica.

Acquistati i colori per dipingere con le dita, ho fatto trascorrere qualche giorno indecisa di come organizzarmi per evitare di essere completamente dipinti da capo a piedi io e lui.

Alla fine ho deciso di buttarmi, per iniziare ho aperto un solo colore, e questi sono i risultati...



artista all'opera

domenica 19 maggio 2013

DOMENICA ECCEZIONALE

A pochi chilometri da casa nostra c'è un allevamento di asini (o meglio asine) da latte, dove viene anche fatta pet terapy e tante altre iniziative.
I recinti di questi asini sono costeggiati dalla pista ciclabile, perciò gli animali sono facilmente visibili, inoltre (per i più pigri) ci sono anche dei parcheggi che danno accesso diretto alla pista ciclabile ed alla fattoria stessa... insomma un piccolo angolo felice, adatto a famiglie con bambini.
Sfidando le nuvole che si stavano stipando sopra le nostre teste, abbiamo deciso di farci questa bella pedalata e portare Gabri a vedere i "ciuchini".

Il tempo ci ha assistiti e mentre ci avvicinavamo alla meta il cielo si liberava dalle nubi grigie e veniva rallegrato dal tipico colore azzurro con bellissime nuvole simili a panna montata disposte qua e là.
Gabri dall'alto del suo seggiolino sul manubrio dominava la strada, chiedendomi ad ogni macchina che passavamo (fosse in movimento o parcheggiata) "etta è?" ed io dovevo rispondere modello e colore, ma non posso lamentarmi, questo giochino l'ho iniziato io...annaggia a me.

E poi siamo arrivati al primo recinto, con gli asini al centro del prato loro riservato, un gruppo di una ventina di animali, che pascolava docili, alcuni se ne stavano sdraiati al sole a riposare e Gabri ha iniziato ad allungare il collo. Dopo qualche minuto di osservazione gli ho detto di salutare i ciuchini, che stavamo andando via e lui "ao ao uini"... che spettacolo di bimbo!

Ad un altro recinto

domenica 21 aprile 2013

Tanti auguri a me...
Tanti auguri a me...
Tanti auguri a meeee....
Tanti auguri a me!



Oggi è il mio bis ventesimo compleanno!



venerdì 19 aprile 2013

GABRI: PRIMA E DOPO

che la mamma ha deciso di fare quello che da tre mesi pensava di fare, ma poi non aveva il coraggio... ed onestamente anche a metà lavoro la tentazione di fermare le forbici c'era...



prima




e dopo!

lunedì 15 aprile 2013

L'ARTE PRIMA DI TUTTO

eccolo qua, il mio piccolo artista da strapazzo che si diletta con i pennarelli (ovviamente quelli lavabili!)



per ottenere due fantastici risultati, invidiabili in tutto e per tutto:


venerdì 12 aprile 2013

UNA PROVA IMPORTANTE

che il mio piccoletto ha superato egregiamente.

Sabato scorso abbiamo fatto la prova "notte dai nonni".
Visto che sono 19 mesi che non facciamo una notte intera e che io avevo la premiazione del concorso nel pomeriggio con cena annessa, abbiamo deciso di provare a far dormire il nostro patato dai nonni.
I prescelti, di comune accordo, sono stati i nonni materni.

La giornata è andata così:
mattina insieme io e lui, giochi coccole e preparativi
pranzo dai miei, così s'è goduto babbo (o mammo come dice lui), mamma, zio, nonno e nonna
dopo pranzo s'è addormentato, lo abbiamo messo a dormire nel lettino da campeggio nuovo, rifatto con le lenzuola portate appositamente dal suo lettino di casa e col piumino di casa
poi io e nano siamo andati via

ho avuto tanto da fare nel pomeriggio durante la premiazione del concorso, ma il pensiero al piccoletto c'è stato di continuo.
Mi ero imposta di non chiamare, per due motivi: uno per non stimolarlo a cercarmi se avesse capito che ero io al telefono, l'altro per imparare anche io a stare un po' lontana da lui.
(eh si, diciamo che questa prova è stata sia per lui che per me e Nano)

La notte

VENTO VENTO E VENTO

Uffa, oggi è una giornata stupenda, temperatura mite, sole caldo, peccato che c'è 'sto maledetto vento che rompe...
stamani ho provato ad uscire col mio nanerottolo, ma ad ogni traversa ci schiaffeggiava una folata di vento così forte che mi ha convinta a ritornare a casa presto.

che palle :(


Gustav Klimt - Maternità

lunedì 8 aprile 2013

VATTI A FIDARE

C'è chi dice che sono esagerata, può darsi.

Ma quando mi capitano queste cose vado in bestia, perché mi rendo conto che se anche non vengono fatte con cattiveria, non c'è più la testa per potersi fidare, come invece pretenderebbero le persone e come sarebbe normale...

Racconto tutto:

ieri mattina siamo usciti con Gabri dopo averlo preso da mia mamma (questa poi è una prova importante che racconterò a parte).
Eravamo a pranzo dai miei suoceri, perciò siamo andati a parcheggiare dietro casa loro e visto che hanno casa vista parco giochi ne abbiamo approfittato per portare il bimbo a fare un po' di altalena e corse.
Probabilmente ci hanno visti dalla finestra, non so, fatto sta che ad un certo punto ho visto mio suocero arrivare in pineta. Bene, visto che le due velocità delle gambe del mio patato sono 0 quando è stanco morto o dorme e 10 quando è "a piede libero", due occhi in più per il bimbo o per il passeggino non fanno male.
Verso mezzogiorno Nano è andato ad un appuntamento per vedere un lavoro (quando si è in proprio non ci sono giorni di festa) ed io sono rimasta con il piccoletto e suo nonno.
Gabri s'è messo a correre, ho iniziato a seguirlo quando mio suocero mi ha detto "vado io", visto che in tre secondi già s'era allontanato di diversi metri neanche ho avuto modo di rispondere che

martedì 2 aprile 2013

MINACCE E (piccole) VITTORIE casalinghe

Quando preparavamo casa Nano studiò il "mobile" della tv in modo che fosse robusto perché doveva tenere un acquario con 100 litri d'acqua.

Così facemmo il nostro bellissimo e moderno mobile con i tubi innocenti, le tavole gialle da cantiere ecc. (anche se sono quattro anni che lotto per trovare una soluzione che nasconda quei fili penzoloni orribili)

Io gli dissi "dell'acquario non voglio saperne niente, te ne occupi te"
risposta "si si, stai tranquilla"

ok, moglie e conviventi, sapete tutte cosa significa il TRANQUILLA di un uomo, vero?

ecco, nell'ultimo anno ha cambiato l'acqua ai pesci (andrebbe fatto una volta al mese più o meno) quattro volte, tutte sotto stressamento acuto da parte mia.

settimana scorsa mi ha detto di togliere l'acqua perché il giorno dopo avremmo cambiato quella dell'acquario (per chi non lo sapesse, l'acqua va tolta per far si che tutto ciò che è in più si depositi e poi non vada a finire nell'acquario, inoltre stando in casa si livella la temperatura, che se è troppo fredda i pesci muoiono)

stamani, dopo una settimana di taniche dentro il box doccia in attesa del cambio acqua, ho detto a Gabri "oggi, visto che piove, si gioca a smontare un acquario"... ecco, dopo questa minaccia, dopo pranzo l'acqua è stata cambiata...volete vedere in che condizioni stanno i pesci (due, perché gli altri venti guppi che c'erano sono morti mese dopo mese) adesso che c'è il sudicio in sospensione? (quando veniva cambiata una volta al mese questo non avveniva MAI)... cose da denuncia alla LAV...

nebbia in valpadana? no, solo un acquario...



sabato 30 marzo 2013

BUONA PASQUA

oggi al telegiornale ho sentito dire che quest'anno le famiglie italiane preferiscono rimanere a casa (cioè niente viaggi) e mangiano in casa (cioè niente ristorante)...

ecco, nella mia vita la Pasqua è sempre stata A casa ed IN casa, quindi quest'anno NOI si fa i signori e si va a pranzo al ristorante... tiè!

Buona Pasqua a tutti i vostri pargoletti

un bacione a loro e auguri a voi, amici/che bloggers



giovedì 28 marzo 2013

CHE DOMANDE DEL...

cavolo.

Un giorno mi è stata fatta questa domanda (non vi dico da chi, ma chi mi segue da un po' forse riesce ad immaginarlo):

"Ti manca di poter fare quello che facevi prima che nascesse?"

manco facessi vita mondana 24 ore su 24, sette giorni su sette...

venerdì 22 marzo 2013

TUTTI PER SOFIA

Avrei dovuto postarlo ieri, ma ieri non ho aperto il pc pertanto con ritardo di un giorno eccomi qua ad aderire al Blogging Day:



Non so se servirà, non so se qualcuno sarà interessato, non so niente, ma partecipo ugualmente.



Sono felice e fiera di partecipare a questo blogging day, perché credo che una famiglia abbia la possibilità di scegliere quello che ritiene il meglio per il proprio figlio, proprio come hanno fatto i genitori di Sofia.

E non importa chi hai davanti, se un ciarlatano (come si dice in giro) o un vero dottore quando vedi risultati tangibili e riconosciuti da medici che tuo figlio lo hanno in cura dal primo momento in cui la malattia si è affacciata nella sua vita.

Ovviamente lo Stato fa bene a fare i suoi controlli, a scavare per vedere se c'è qualcosa di poco chiaro, ma non è possibile che un ministro della salute si nasconda dietro a comunicati stampa, che oggi dicono una cosa e la ritrattano e correggono il giorno dopo.

Il mio patato ha 18 mesi,

mercoledì 20 marzo 2013

QUANDO SI DICE CHE "CASCA DAL SONNO!"

Ecco ci qua con nuove foto assurde del piccoletto di casa...
Qualche giorno fa mi sono fermata sotto casa a parlare con un amico. Gabri era nel passeggino, aveva una macchinina in mano giocava e stava tranquillo. Ad un certo punto lo vedo abbassato sul passeggino, ho pensato che come spesso accade volesse prendere qualcosa sotto al passeggino, nella rete porta oggetti. Lo guardo e... DORME...
Prima di portarlo in casa e metterlo a letto che fai... non lo fotografi?!?!?    ^_^     mamma disgraziata!

sabato 16 marzo 2013

GRAZIE


Siamo arrivati a 70.000 visite, credo che non ci siano parole per ringraziare tutti voi

"blogamici" 

mercoledì 13 marzo 2013

VIA, VIA TUTTA QUESTA ROBA

Già c'è il babbo che ogni volta che si siede sul divano schiaccia con i suoi novanta chili tutto quello che io sistemo amorevolmente sopra, per renderne l'aspetto decente... poi è arrivato il piccolo insofferente, che come sale, qualsiasi cosa voglia fare, prima di tutto fa piazza pulita!


e questo è il risultato finale!

lunedì 11 marzo 2013

MI SPIEGATE PERCHE'?

Siamo andati ad un compleanno.

C'erano tanti bimbi e tanti giochi.

C'erano anche tanti palloncini gonfiati ad elio.

Quando siamo venuti via, insieme ad un simpatico bigliettino ricordo della festa, la mamma ed il festeggiato "unenne" ci hanno regalato un palloncino



Gabri ha detto "no" quando l'ha visto, lo ha preso a manate mentre tornavamo a casa in macchina, ha pianto quando l'ho portato su per le scale e l'ha colpito nei peggio modi quando l'ho legato al seggiolone...

Poi l'ho trasformato, con un semplice pennarello

domenica 10 marzo 2013

PICCOLI FOTOGRAFI CRESCONO

Come tutti i genitori, anche io spero che il mio cucciolo abbia ereditato la mia passione per la fotografia... intanto lui si fa una cultura. poi chissà!