sabato 30 marzo 2013

BUONA PASQUA

oggi al telegiornale ho sentito dire che quest'anno le famiglie italiane preferiscono rimanere a casa (cioè niente viaggi) e mangiano in casa (cioè niente ristorante)...

ecco, nella mia vita la Pasqua è sempre stata A casa ed IN casa, quindi quest'anno NOI si fa i signori e si va a pranzo al ristorante... tiè!

Buona Pasqua a tutti i vostri pargoletti

un bacione a loro e auguri a voi, amici/che bloggers



giovedì 28 marzo 2013

CHE DOMANDE DEL...

cavolo.

Un giorno mi è stata fatta questa domanda (non vi dico da chi, ma chi mi segue da un po' forse riesce ad immaginarlo):

"Ti manca di poter fare quello che facevi prima che nascesse?"

manco facessi vita mondana 24 ore su 24, sette giorni su sette...

venerdì 22 marzo 2013

TUTTI PER SOFIA

Avrei dovuto postarlo ieri, ma ieri non ho aperto il pc pertanto con ritardo di un giorno eccomi qua ad aderire al Blogging Day:



Non so se servirà, non so se qualcuno sarà interessato, non so niente, ma partecipo ugualmente.



Sono felice e fiera di partecipare a questo blogging day, perché credo che una famiglia abbia la possibilità di scegliere quello che ritiene il meglio per il proprio figlio, proprio come hanno fatto i genitori di Sofia.

E non importa chi hai davanti, se un ciarlatano (come si dice in giro) o un vero dottore quando vedi risultati tangibili e riconosciuti da medici che tuo figlio lo hanno in cura dal primo momento in cui la malattia si è affacciata nella sua vita.

Ovviamente lo Stato fa bene a fare i suoi controlli, a scavare per vedere se c'è qualcosa di poco chiaro, ma non è possibile che un ministro della salute si nasconda dietro a comunicati stampa, che oggi dicono una cosa e la ritrattano e correggono il giorno dopo.

Il mio patato ha 18 mesi,

mercoledì 20 marzo 2013

QUANDO SI DICE CHE "CASCA DAL SONNO!"

Ecco ci qua con nuove foto assurde del piccoletto di casa...
Qualche giorno fa mi sono fermata sotto casa a parlare con un amico. Gabri era nel passeggino, aveva una macchinina in mano giocava e stava tranquillo. Ad un certo punto lo vedo abbassato sul passeggino, ho pensato che come spesso accade volesse prendere qualcosa sotto al passeggino, nella rete porta oggetti. Lo guardo e... DORME...
Prima di portarlo in casa e metterlo a letto che fai... non lo fotografi?!?!?    ^_^     mamma disgraziata!

sabato 16 marzo 2013

GRAZIE


Siamo arrivati a 70.000 visite, credo che non ci siano parole per ringraziare tutti voi

"blogamici" 

mercoledì 13 marzo 2013

VIA, VIA TUTTA QUESTA ROBA

Già c'è il babbo che ogni volta che si siede sul divano schiaccia con i suoi novanta chili tutto quello che io sistemo amorevolmente sopra, per renderne l'aspetto decente... poi è arrivato il piccolo insofferente, che come sale, qualsiasi cosa voglia fare, prima di tutto fa piazza pulita!


e questo è il risultato finale!

lunedì 11 marzo 2013

MI SPIEGATE PERCHE'?

Siamo andati ad un compleanno.

C'erano tanti bimbi e tanti giochi.

C'erano anche tanti palloncini gonfiati ad elio.

Quando siamo venuti via, insieme ad un simpatico bigliettino ricordo della festa, la mamma ed il festeggiato "unenne" ci hanno regalato un palloncino



Gabri ha detto "no" quando l'ha visto, lo ha preso a manate mentre tornavamo a casa in macchina, ha pianto quando l'ho portato su per le scale e l'ha colpito nei peggio modi quando l'ho legato al seggiolone...

Poi l'ho trasformato, con un semplice pennarello

domenica 10 marzo 2013

PICCOLI FOTOGRAFI CRESCONO

Come tutti i genitori, anche io spero che il mio cucciolo abbia ereditato la mia passione per la fotografia... intanto lui si fa una cultura. poi chissà!



giovedì 7 marzo 2013

RITORNO ALLA GRANDE

Sono stata via da questo blog per troppo tempo, e l'ultimo post non è stato dei più felici, anche se mia nonna adesso sta meglio, dopo cinque mesi e mezzo di letto e la testa che andava sempre più spesso.
Una cosa non dimenticherò mai di lei degli ultimi tempi: non riconosceva me, ma si ricordava di Gabriele, e quando lo sentiva nominare (anche solo da mia mamma che lo chiamava al telefono) chiedeva di vederlo...e pensare che lei i bambini non è che li abbia mai amati tanto.

Bando alla nostalgia adesso.

Ieri è stato un giorno uggioso, piovoso, ventoso, buio e lungo... lunghissimo.
Così ho deciso di raccontare cosa abbiamo fatto, come abbiamo trascorso le nostre lunghe ore, e peccato che l'idea mi sia venuta solo nel pomeriggio!

Comunque ecco qua il nostro sei marzo 2013 di pioggia e vento e freddo...


abbiamo suonato



abbiamo giocato con le bottiglie