mercoledì 2 dicembre 2015

RICORDI DI SECONDA MANO

È stato quasi dieci anni in guerra, ma la sua pellaccia lo ha fatto ritornare dall'Africa a casa dalla moglie e dal figlio.
Erano anni duri quelli del dopoguerra, ma con un'altra figlia in arrivo si rimboccó le maniche e cercò di non far mancare loro niente.
Lavorava la terra, lavoro umile che rafforza il fisico e lo spirito.
Il figlio prima, la figlia dopo, si sposarono ed andarono a vivere in una cittadina fiorente, ad una trentina di km, lasciandolo solo con la moglie al paese. Paese che la figlia

lunedì 16 novembre 2015

BILANCIO DI UNA SETTIMANA DI GESSO al braccio destro

Non sono mancina, e sicuramente quando sarà meno difficile fare le cose di sinistra, sarà il momento di ricominciare ad usare la destra!


Cose difficili da fare (in ordine sparso):
svitare un tappo
spazzare il pavimento
scrivere
lavarsi i denti
tagliare il pane...anzi, tagliare


Cose impossibili da fare (in ordine sparso):
svitare un tappo di bottiglia nuova
allacciare il reggiseno
scolare la pasta
sbucciare frutta e verdura
tendere i panni lavati
piegare i panni lavati

giovedì 12 novembre 2015

nuove avventure NON cercasi

CAPITELLO:
Il capitello rappresenta l'elemento superiore del sostegno verticale degli ordini architettonici e la sua funzione decorativa è quella di mediare tra la superficie curva del fusto della colonna e quella rettilinea dell'architrave. (da Wikipedia)

da it.wikipedia.org

Anche io fino a domenica pomeriggio pensavo a questo quando sentivo la parola capitello.

Poi domenica 8 novembre la svolta, ma avrei preferito rimanere inconsapevole.
Siamo andati a Teatro, il teatro dei bambini, la prima domenica dedicata a questo genere di spettacoli tutti per i più piccini, dopo 15 anni di assenza totale di un vero teatro nella nostra città.

Gabri era emozionatissimo, con i suoi amici di scuola e la sua amica grande che lui chiama "la mia fidanzata".

Noi felici per lui.

Entrano loro, prendono i posti, io rimango fuori ad aspettare un paio di persone per le quali avevamo acquistato i biglietti.
Arrivano, entriamo, scalino salito, scalino sceso, caduta, tracollo a terra, rumore sordo, dolore, "no niente grazie" "sono solo un po' rintronata grazie" "un po' male si" "ahi" "cavoli non riesco a stenderlo"

venerdì 6 novembre 2015

VENERDì MERCATO... ma non solo!

Questa mattina il mio Patato si è svegliato presto, alle sette era già in piedi.
Così ne ho approfittato per portarlo prima del solito a scuola e fare qualche giro prima di tornare a casa, rincasando ad un'ora ancora decente rispetto al solito!

Questo fine settimana la Coop fa gli sconti sui giocattoli, il 30%... beh, quale occasione migliore per acquistare già il regalo di Natale?
Arrivata nel parcheggio ho trovato una mamma di un'altra bimba, che anche lei ha avuto la mia stessa idea.
Così Gabri per Natale avrà questo bellissimo regalo, che a prezzo pieno costava 50 euro, mentre con questa occasione l'ho pagato 35!

Mi pare di aver fatto un buon affare, visto che comunque sarebbe stato questo il suo regalo di Natale ;)


giovedì 5 novembre 2015

ESTRAZIONE DI SUCCO, una scelta salutare

Era una cosa a cui pensavo da tempo, ma non sapendo come avrebbe reagito il mio patato, non ne avevo mai parlato in casa.
Sto parlando dell'estrattore di succo.

Poi un giorno il mio compagno ha visto che in un supermercato locale veniva venduto con un forte sconto, pertanto ha buttato là l'idea dell'acquisto.

Naturalmente la risposta è stata affermativa.

Sono mesi che il succo di frutta confezionato viene bevuto solamente quando

domenica 1 novembre 2015

ME LO COMPRI?

Da quanto è ritornato il freddo stiamo più tempo in casa, e va da sé che la tv sia accesa anche se non viene guardata con attenzione.
Questa settimana poi non c'era neanche la scuola perché il mio Patato si è ammalato, niente di grave, solo febbre, raffreddore e tosse, quello che si chiama male di stagione. Solo che è stato difficile tenere la tv spenta, alle volte stava seduto sul divano a guardare con attenzione, altre giocava con i suoi giochi dandole uno sguardo sbadato ogni tanto, altre ancora sono riuscita a coinvolgerlo in giochi, letture e lavoretti con la tv spenta.
C'è però una cosa che ogni volta che arrivata lo stregava, qualsiasi cosa stesse facendo: la pubblicità.
Ho sentito più volte in questa settimana la frase "Mamma me lo compri?" che altre.
Le mie risposte sono state varie,

sabato 31 ottobre 2015

MAMMA MIA DA QUANTO TEMPO...

E' tanto tanto tanto tempo che manco da questo mio blog.
Blog che ho amato sin dall'inizio, perché è "nato" con la mia nuova vita, quella da mamma.
Oggi è Halloween, non ho mai festeggiato questa giornata, l'ho sempre considerata una cosa stupida. Ma lo scorso anno con il bimbo è stata divertente, lui aveva tre anni e siamo andati in giro per la città a fare "dolcetto o scherzetto", razionalizzando poi le caramelle per non fargliene mangiare troppe.
Quest'anno è malato, adesso è a fare un riposino con suo babbo, anche lui malaticcio; ed io costretta al solito destino di noi donne, che nonostante le mestruazioni che mi hanno portato come sempre mal di testa lancinante e stanchezza, alzo la testa e tiro avanti.
Prima di riscrivere sono passata dai blog delle mie vecchie amiche bloggers, ho letto tante cose, ho scoperto cose felici e mi sono rammaricata per altre meno felici.
Ho voglia di tornare a scrivere, è una valvola di sfogo utile ed un modo divertente per tenersi in contatto con tante altre persone.
Quando ero una blogger attiva stavo bene, la quotidianità invece mi ha travolta ed inglobata. Alle volte la noia si impossessa di me. Vorrei trovare un lavoro, ma nella mia zona è impossibile pensare a soluzioni pro-mamma, ed anzi quando vengono a sapere che sei mamma ti escludono direttamente, manco fosse una malattia infettiva e debilitante.
Vabbè... intanto vediamo di riprendere questo blog in mano!

Lo faccio mostrandovi i lavoretti di halloween che abbiamo fatto questa settimana, col mio Patato a casa malato.

A presto...spero!

preparando la zucca

lavori in corso

e poi l'ora di fantasmi

ecco qua la nostra grande famiglia sulla porta di casa

e per riempir la giornata ecco anche le mummie

ed i fantasmi di guardia alla cameretta

venerdì 23 gennaio 2015

SONDAGGIO SCUOLA

Salve amici ed amiche,
ho la curiosità di sapere una cosa da voi.
E' già pronto il post che poi vi spiegherà il motivo di questa domanda, ma vi chiedo prima di rispondere rimanendo all'oscuro del perché.

Nelle scuole materne ed elementari dei vostri figli o dove insegnate, quale tema ha avuto la recita che di solito si fa prima delle vacanze natalizie?
Religiosa oppure no?