giovedì 28 giugno 2012

SI CANTA CON PATATO #20

Lo so, martedì ho saltato... ma non ho avuto tempo di accendere il pc!!!!!
Chiedo venia.

Eccoci di nuovo proiettati canoramente nell'età della pietra, cioè quando eravamo piccoli io e il padre di Gabri.
Solo ricercando il video da allegare a questo post ho riscoperto con piacere che la voce di questa canzone era del bravissimo e compianto Nino Manfredi, che amavo molto in ogni cosa facesse.
Ecco qui la canzone che canto a Gabri quando si mette ad urlare:


MA TARZAN LO FA
di Kronos, Lo Vecchio, Marini
voce di Nino Manfredi


                                                                                                                           Cerca d'esser serio

vieni giù dal lampadario,
ma che modo di giocare è questo qua!

Ma Tarzan lo fa!
Ma Tarzan lo fa!

Lascia stare mamma
se non vuole far la scimmia,
per giocare un altro modo ci sarà!

Ma Tarzan lo fa!
Ma Tarzan lo fa!

Rit:Qui non è la giungla,
questa è una città!

Voglio una foresta come ha Tarzan!

Pensa che spavento
tutto un mondo di elefanti,
di leoni, coccodrilli e scimpanzè!

Va be', va be', ma tu ce l'hai con me!

Vatti a rivestire
ti vuoi proprio raffreddare
perchè vuoi girare nudo non si sa!

Ma Tarzan lo fa!
Ma Tarzan lo fa!

Smettila di urlare
con il gatto non lottare
va a finire, lo vedrai, ti graffierà!

Ma Tarzan lo fa!
Ma Tarzan lo fa!

Slega tuo fratello
dalla sedia del tinello:
lui la faccia da bandito non ce l'ha!

Ma Tarzan lo fa!
Ma Tarzan lo fa!

Rit:Qui non è la giungla,
questa è una città!

Voglio una foresta come ha Tarzan!

Pensa che spavento
tutto un mondo di elefanti,
di leoni, coccodrilli e scimpanzè!

Va be', va be', ma tu ce l'hai con me!

Ora, avanti, basta!
Questa sera sei una peste:
stai attento che Tarzan lo fa papà!

E allora vedrai
che fine farai!

Va be', va be', ma tu ce l'hai con me!

Ma Tarzan lo fa!
Ma Tarzan lo fa!
Ma Tarzan lo fa!




lunedì 25 giugno 2012

LETTURA PORTFOLIO

lettura con Stefano Parrini
e Paola Fiorini
Domenica mattina, da quando ho iniziato a fotografare, mi sono "messa a confronto".
Sono andata per la prima volta a far leggere un mio lavoro fotografico da dei professionisti del settore, per l'esattezza sono andata al RosignanoFotoFestival per partecipare alla lettura portfolio, ed ho presentato il mio lavoro "A veglia dal caro estinto", scattato lo scorso anno a mia nonna, mentre andava a fare visita a suo marito scomparso dal lontano 1986.
Avevo prenotato le letture con due fotografi che leggevano in coppia, Stefano Parrini e Paola Fiorini, ai quali il mio lavoro non è piaciuto moltissimo, o meglio: a lui non è dispiaciuto, ma pensa che debba essere migliorato (purtroppo per le condizioni del soggetto fotografato non sarà possibile), eliminando alcune foto inutili e sviluppando meglio
alcuni aspetti solo accennati; a lei non è piaciuto affatto,

giovedì 21 giugno 2012

MAMMA SARTA SI DIVERTE

Non sono io la mamma che si diverte, ma la mia mamma!


Mia mamma è sarta, adesso non lavora più per fuori, ma i lavori per casa li ha sempre fatti e finché ci vedrà li farà.
(Io non so neanche attaccare un bottone come si deve.)
Iniziata la bella stagione, mia mamma si sta divertendo un sacco a fare pantaloncini e costumini per Gabri.
Questa è una delle sue creazioni, fatta senza misure né riferimenti, insomma "ad occhio", e a parte le gambe enormi (ma carinissime, sembra un paggetto!) gli stanno benissimo!



Questi sono un altro paio:

mercoledì 20 giugno 2012

LE PROVE DELLE RI-NEWS

Stamani in spiaggia sono riuscita a fotografarlo mentre si reggeva al lettino, dopo essersi messo in piedi da solo... quanto può fare la curiosità di acciuffare quella bottiglia d'acqua che mamma ha messo lontano!!!!



CARTA D'IDENTITA'

Adesso anche i minori (e minorissimi come Gabri) possono avere la carta d'identità...anzi, devono se vogliono espatriare con mamma e babbo (e di un nulla osta allegato se vogliono farlo con nonni o altre persone che non siano i genitori).

siccome stiamo pensando a fare una feriettina, dato che sono due anni che non andiamo da nessuna parte (cinque giorni a Milano nel fine settimana più caldo dell'estate 2011 per un matrimonio ed un'operazione al menisco di Nano valgono? credo di no!), intanto abbiamo fatto il documento valido per l'espatrio per il frugoletto, nel contempo abbiamo scoperto che la Carta d'Identità di noi adulti, che ha il timbro di rinnovo sul  retro anziché essere stata rifatta non è più valida per espatriare... meno male abbiamo i passaporti, faremo con quelli!

Con l'intento di fare questo documento è scattata l'operazione fototessera

martedì 19 giugno 2012

SI CANTA CON PATATO #19

☺☻☺☻☺☻ 
Eccomi di nuovo qua con le canzoni del mio piccoletto. 
Oggi vi faccio "conoscere" la canzone di un cartone animato che io non ho mai visto, del quale conoscevo già la sigla, e che Nano canta spesso al nostro patatone per farlo divertire.
Una canzone divertente, e se il cartone era come la sigla, era divertente anche quello.


CHE PAURA MI FA!


Scrrrrreeeekk... slam! 
Oh, oh, oh, oh, oh, ah, ah, ah, ah! 

Che paura mi fa 
Carletto, l'Uomo Lupo, Frank e Dracula 
Lupo, Frank e Dracula 
ma che effetto mi fa 
mi sento tutto un brivido 

Brrrr... hahaha brrrrr... hahaha! 

Che goduria però 
sarà che siamo tutti mostriciattoli 
tutti mostriciattoli 
il più bello che c'è 
è grande e grosso e pesa 3 quintali e 33 

E chi li vede strilla oh mamma mia! 
gambe in spalla e vola via 
e non c'è camomilla che calmi un po' 
ninna ah, ninna uh, ninna oh... 

Se t'accarezza una mano pelosa 
e ti sbaciucchia una bocca bavosa 
mamma che schifo 
ma sono un amico 
Carletto l'Uomo Lupo 
Draculino e Frankenstein 

Occhio che Frankenstein 
si sente a pezzi c'ha le pile scariche 
c'ha le pile scar(r)iche! 
luna piena lassù e l'Uomo Lupo ulula 
ahuahuuuua(hihihi)ahuuu! 

Un vampiro non è se beve pomodoro il Conte Dracula 
il Conte Dracula 
e Carletto chi è 
è un bimbo che si allunga 7 metri e 33 

E chi li vede strilla oh mamma mia! 
gambe in spalla e vola via 
e non c'è camomilla che calmi un po' 
ninna ah, ninna uh, ninna oh... 

Se t'accarezza una mano pelosa 
e ti sbaciucchia una bocca bavosa 
mamma che schifo 
ma sono un amico 
Carletto l'Uomo Lupo 
Draculino e Frankenstein 

Brrrr.... 

Che paura mi fa 
Carletto, l'Uomo Lupo, Frank e Dracula 
Lupo, Frank e Dracula 
il più bello che c'è 
è grande e grosso e pesa 3 quintali e 33 

Occhio che Frankenstein 
si sente a pezzi c'ha le pile scariche 
c'ha le pile scar(r)iche! 
luna piena lassù e l'Uomo Lupo ulula 
ahuahuahuahu(hihehehe)ahuuuah! 

Un vampiro non è se beve pomodoro il Conte Dracula 
il Conte Dracula 
e Carletto chi è 
è un bimbo che si allunga 7 metri e 33.. bum! 

33.. 33.. 33.. 33.. 33.. 33.. 

Ahahahahahaha... mbleh! 




NEWS E RINEWS

Sabato mattina Gabri ha fatto per la prima volta tre "passi" di gattonamento, poi si è dimenticato come ha fatto ed ha ricominciato a strisciare tirandosi di forza con le braccia senza alzare il busto.
Nel pomeriggio ha fatto il bis, con nuovo dimenticamento!

Ciò non ha dato in questi giorni a nuove forme di gattonamento, a parte oggi che ha mosso qualche "passo" in più... ma stamani, al mare, mentre era a rotolarsi nella sabbia calda, ha appoggiato le manine sul bordo del lettino e si è messo in ginocchio, appoggiandosi

giovedì 14 giugno 2012

BILANCIO DI 10 MESI

Dieci mesi fa Gabri non c'era.
Oggi ha nove mesi e mezzo, ed io dieci mesi fa ero al mare col pancione ed aspettavo facendo sempre meno volentieri la dieta, che arrivasse il giorno del taglio cesareo.
Da qualche giorno sto pensando al bilancio di questi mesi, alle aspettative che avevo e che si sono verificate o vanificate, alle scoperte che ho fatto, alle cose che mi hanno delusa, eccetera.
La prima cosa che mi viene in mente è la paura che avevo di non dormire, di non riuscire a riposarmi, io che ho sempre avuto bisogno delle mie ore di sonno (fossero esse consecutive o distribuite nell'arco della giornata), ma questo problema fortunatamente posso dire di non averlo avuto fino a questo momento, potrei contare le notti in bianco sulle dita delle mani, forse di una solamente, ed anche quando il mio patato era piccolo piccolo e faceva le poppate notturne non sono mai state ogni tre ore come di solito dicono, lui al massimo si svegliava due volte per notte addormentandosi alle sette, otto di sera.
Avevo poi paura di non sentirlo la notte,

ROBIOLA

oggi mamma mi ha fatto mangiare la robiola... ma me l'ha fatta mangiare in autonomia...


mercoledì 13 giugno 2012

PROVE DI GATTONAMENTO

Questo video è del 25 maggio scorso, Gabri sta iniziando a capire come funziona il gattonamento... ma ad oggi ancora non ha capito bene come coordinare mani e gambe e appena accenna un "passo" cade a faccia in giù!


SI CANTA CON PATATO #18

...ops...mi sono persa un giorno, credevo fosse oggi martedì!


per tenerlo buono sul fasciatoio devo inventarmi sempre cose nuove, qualche giorno fa mi è venuta in mente questa canzone, della quale sinceramente conosco soltanto il ritornello, ma a Gabri piace, quando la canto lui ride, e pur di vederlo divertirsi camminerei anche sui muri... quindi ecco a voi una canzone tutt'altro che da bambini, non recente ma ancora piacevole, divertente e conosciutissima!
Signore e signori sono qui per voi... Cochi e Renato!


E LA VITA

C’è chi soffre soltanto d’amore
chi continua a sbagliare rigore
c’è chi un giorno invece ha sofferto
e allora ha detto, io parto
ma dove vado se parto,
sempre ammesso che parto?

Ciao! a chi sbaglia a fare le striSSie,
a chi invece avvelena le biSSie.
Uno tira soltanto di destro
l’altro invece ci ha avuto un sinistro
e c’è sempre qualcuno che parte,
ma dove arriva, se parte?

E la vita, la vita
e la vita l’è bela, l’è bela
basta avere l’ombrela, l’ombrela
che ti para la testa,
sembra un giorno di festa.
E la vita, la vita
e la vita l’è strana, l’è strana,
basta una persona, persona
che si è rotta la testa
è finita la festa.

C’è chi un giorno ha fatto furore
e non ha ancora cambiato colore.
C’è chi mangia troppa minestra
chi è costretto a saltar la finestra
e c’è sempre lì quello che parte
ma dove arriva, se parte?
Ciao! A chi sente soltanto la radio
e poi sbaglia ad andare allo stadio.
C’è chi in fondo al suo cuor ci ha una pena,
c’è chi invece ci ha un altro problema,
e c’è sempre lì quello che parte
ma dove arriva, se parte?



lunedì 11 giugno 2012

PIGRIZIA AMORE MIO

Ho battuto la fiacca, lo so, è tantissimo che non scrivo in questo mio blog, ma la pigrizia ha vinto sul mio piacere di scrivere.
In realtà è stata solamente pigrizia informatica, non avevo voglia di accendere il pc, perché la settimana è stata piena come sempre.
Intanto abbiamo iniziato ad andare al mare, ed ora Gabri si trova con le cosciotte abbronzate, il nasino nero e lo stacco di colore che aveva tra le mani sempre al sole e le braccia coperte fino a poco fa sta diminuendo.

Ha fatto conoscenza della sabbia, prima con i piedini, ma la guardava in modo circospetto. Poi con le mani, ed ha scoperto quanto è bello giocare con lei, prendendola in mano e guardandola scendere piano piano (da noi la sabbia è molto fine, quindi rimane appiccicata e non si stacca più, ma non riesci a trattenerne un pugno intero). Poi l'ha conosciuta con la bocca, mettendosi le mani sabbiose in bocca, ma questo era preventivato.
Infine l'hanno conosciuta il lato destro della faccia un giorno, il sinistro il giorno dopo e

martedì 5 giugno 2012

SI CANTA CON PATATO #17

Quest'oggi dedichiamo l'appuntamento musicale ad una canzone dell'infanzia di Lu, ma che canta spesso a Gabri sin da quando era piccolo piccolo facendogli fare delle grasse risate col ritornello (etchì)!
Non conoscevo questa canzone, tanto meno il cartone animato.
Non so come fosse la storia, ma la sigla è veramente carina, ed ecco che anche questa canzone accompagna i nostri momenti canori casalinghi, con me che cerco di ricordare i testi di tutte le canzoni e lui che mi accompagna con acuti da farsi sentire in tutto il quartiere... che duetto! ^_^


MAGO PANCIONE

C'e' una favola di mago che sta in un vaso,
con la moglie e con la figlia, stragrande meraviglia.
Basta fargli uno starnuto, si precipita in aiuto,
prima mette fuori il naso, e poi la pancia!! Etcci!

Cambia le carrozze in carrozzine, Etcci
con le selle fabbrica lampadine, Etcciu
Sbuccia senza mani le noccioline, Etcci
Auli, aule, tulilem blem blu.

Sono il mago pancione, (con un cuore cosi')
Sono il mago pancione, (dice sempre di si!)

Basta che ti scappa uno starnuto, Etcci
che diventa subito un amico, Etcciu
qualche volta un naso raffreddato, Etcci
vale quel tesoro che cerchi tu.

E' un mago pasticcione, e un po spaccone,
con tanta voglia di aiutare, ma tanta di mangiare.

Se gli danno una polpetta, la magia fara' piu' in fretta,
senza un colpo di bacchetta, fan tutto quello che vuoi.

Cambia un cavallo in un coccodrillo, Etcci
fa con chiodi e colla una caramella, Etcciu
tocca un materasso e diventa un sasso, Etcci
Auli, aule, tulilem blem blu.

Sono il mago pancione, (con un cuore cosi')
Sono il mago pancione, (dice sempre di si!)

Basta che ti scappa uno starnuto, Etcci
che diventa subito un amico, Etcciu
qualche volta un naso raffreddato, Etcci
vale quel tesoro che cerchi tu.

C'e' una favola di mago che sta in un vaso,
che se mette fuori il naso, felice ti fara!