mercoledì 23 febbraio 2011

SABATO PROSSIMO TRASLUCENZA NUCALE

Sono un po' preoccupata, o forse sarebbe meglio dire nervosa.
Sabato avrò l'ecografia del Test Combinato. Ancora non ho deciso se scartare l'amniocentesi nel caso dicano che è tutto a posto oppure considerarla comunque come cosa da fare.
E' un mese che non vedo il mio bambino, l'ultima ecografia l'ho fatta il 31 gennaio, ed ora che il giorno si avvicina sono agitata, non vedo l'ora sia sabato, e non vedo l'ora di rivederlo...e poi come si vedrà!
Vidi quella della mia collega, che è avanti di circa due mesi rispetto a me, ed è assolutamente affascinante, vedere i lineamenti del tuo bambino, le braccia, il corpicino e, spero, anche sentirne il battito cardiaco.

FARSI SEGUIRE DA CHI?

Per la mia gravidanza ho deciso di farmi seguire dal ginecologo della Asl della mia città.
Da noi non c'è l'ospedale, ed il medico che mi sta seguendo lavora anche nell'ospedale più vicino, dove da qualche anno è stato chiuso il reparto di maternità.
Ieri parlando con mia madre ho scoperto che è meglio farsi seguire da un ginecologo che lavora nell'ospedale dove vorresti adare a partorire, perchè anche se lui non sarà di turno al momento del parto, il personale sa che sei sua paziente ed ha un occhio di riguardo. Se invece non ti conoscono, come succederebbe per me continuando a farmi seguire da questo medico, ti seguono con meno attenzioni.
Ma sarà vero?
Al momento ancora non so dove andrò a partorire

venerdì 18 febbraio 2011

VERITA' O CREDENZE POPOLARI?

Da quando sono rimasta incinta mi sono state dette cose di ogni genere, alcune delle quali non so quanto siano vere o solo credenze popolari.
Una di queste cose è il rischio PREZZEMOLO cheda quanto leggo in giro non è un vero abortivo come si pensa, o meglio, se usato in modo moderato è ottimo perchè contiene vitamine e minerali, mentre in dosi massicce in gravidanza è meglio evitarlo.
Un'altra riguarda le gambe accavallate.

giovedì 17 febbraio 2011

GRAVIDANZA, DIABETE ED INSULINA

Martedì 15 febbraio c'è stato il mio terzo viaggio in diabetologia.
Dall'ultimo appuntamento, quello dell'intera giornata in reparto, ho misurato la glicemia tre volte al giorno (a digiuno e due ore dopo pranzo e cena) ed il terzo appuntamento era per far visionare alla dottoressa l'andamento della settimana di queste misurazioni.
Appena ha visto il mio foglio ha scosso la testa.
Il prelievo mattutino poteva anche andare, ma quelli del pranzo e della cena assolutamene no, su 7 giorni di monitoraggio solamente 2 avevano il livello sotto 100, gli altri tutti più o meno sopra.
Così mi ha detto che dobbiamo affrontare la cosa integrando l'insulina prodotta dal mio organismo con delle iniezioni.
8 unità dieci minuti prima di pranzo e 6 prima di cena.
Da due giorni sono sotto questa cura, ed in effetti i livelli della glicemia non ha mai superato i 90!
Speriamo di essere sulla strada giusta!

DEBOLEZZA

Stamani dopo la solita misera colazione della dieta che ormai seguo da tre settimane, ho fatto una bella doccia calda e mentre mi asciugavo ho iniziato a sentirmi strana.
Mi sentivo in un'atmosfera ovattata, senso di nausea, debolezza e brividi di freddo. Mi sono velocemente rimessa il pigiama, avvolto i capelli bagnati con un asciugamano e mi sono distesa sul letto con le gambe appoggiate alla spalliera, in alto. Avevo la sensazione di un prossimo svenimento. Ho chiuso gli occhi e cominciato a fare respiri profondi, inspirando con il naso ed espirando con la bocca, nel frattempo sentivo sudori freddi sulla fronte. Che brutta sensazione.
Quando mi sono ripresa ho asciugato i capelli ed ho deciso di sdraiarmi ancora un po', non è che mi sentissi proprio in splendida forma.
Mi sono addormentata credo per una decina di minuti, al risveglio stavo decisamente meglio.

Anche pochi minuti fa però non mi sono sentita benissimo, avevo le mani congelate in modo strano, diverso dal solito, e mi tremavano. Mani fredde e vampate di calore. Ho pensato alla febbre, tutti sono ammalati in questo periodo, invece non la ho, il termometro segnava 36,5°C.
Boh.
Ho misurato la glicemia del dopo pranzo, 73...forse un po' troppo bassa? Dovrò farmi un appunto di questi stati e martedì parlarne con la dottoressa di diabetologia.

lunedì 14 febbraio 2011

UNA GIORNATA A DIABETOLOGIA

Martedì scorso avevo la prima giornata, di una lunga serie credo, nel reparto di diabetologia.
Sono dovuta andare all'ospedale digiuna per fare un prelievo e la glicemia, poi mi hanno mandata a fare colazione (già ero stata avvertita di portarmi le fette biscottate perchè al bar non ne hanno). Alle 12 una nuova misurazione della glicemia, subito prima del pranzo servito dall'ospedale.
Sapendo di essere impegnata tutto il giorno mi ero organizzata portandomi dietro libri, giornali e ricamo, così le giornata sarebbe trascorsa un po' più velocemente! Infatti la mattina ho letto (o meglio provato a leggere)

domenica 6 febbraio 2011

IL CORPO CHE CAMBIA

Tutto quello che mi sta succedendo è una novità, tutto quello che sto vivendo voglio ricordarmelo tra uno, dieci, trent'anni. Ed è per questo che oltre a questo blog ho anche una semplice, tradizionale agenda, dove appunto fatti, impegni, emozioni, novità.
Ma voglio anche rendere partecipe chi per sbaglio o per caso passerà di qui, se vorrà leggermi.
Il mio corpo sta cambiando, la prima cosa che ho notato è stato il seno che si è gonfiato, che mi tira ed è diventato estremamente sensibile, mi da fastidio il contatto dell'asciugamano sul capezzolo quando mi asciugo. Le mie amiche, già mamme o prossime tali, mi hanno consigliato di tenere capezzoli ed aureole ben ammorbidite con creme od olio, così come il resto del seno e del corpo. La pelle ha bisogno di essere elastica per non rovinarsi con smagliature indelebili. Così ho comprato l'olio di mandorle dolci ed ho iniziato prima ogni tanto, adesso ogni giorno, ad ungere le mia pelle, nella speranza che non si rovini.
Un altro cambiamento che sto vedendo negli ultimi giorni

venerdì 4 febbraio 2011

VISITA GINECOLOGICA E DIABETOLOGICA (2° parte)

Eccoci qua, dopo la visita diabetologica.
Innanzi tutto voglio sottolineare che le due dottoresse con le quali ho parlato mi sono piaciute molto, chiare, gentili, professionali e decise.
Il primo colloquio l'ho avuto con la diabetologa, che ci ha spiegato lo studio che ha portato al nuovo protocollo ed alla decisione di adottarlo, in pratica facendo la curva glicemica alla 25° settimana si sono accorti che erano troppe le donne con diabete gestazionale che scoprivano troppo tardi, così tenendo sotto controllo il livello di glucosio ad ogni esame, è più facile evitare i problemi al feto dovuti a questo problema.
Tanto per iniziare dovrò seguire una dieta per una settimana, martedì prossimo tornare in ospedale, armarmi di tanta calma e pazienza e trascorrere lì tutta la giornata!

VISITA GINECOLOGICA E DIABETOLOGICA (1° parte)

Sto "gustandomi" i miei 200 gr di yogurt alla frutta mentre scrivo queste righe... che voglia avrei di una bella schiaccina ripiena... ma non posso!

Lunedì avevo il controllo dal ginecologo, gli ho portato le analisi ed appena ha visto il 95 del glucosio mi ha parlato di questo nuovo protocollo che non aspetta la curva glicemica per iniziare i controlli diabetologici; dovrò andare al centro diabetologico dell'ospedale per una visita, che mi ha consigliato di fare prima possibile, e diagnosticare così se c'è diabete gestazionale.
Parlato del diabete gestazionale siamo andati a parlare della toxoplasmosi, che pur avendo mangiato salumi in quantità industriali, salsiccia fresca, carne cruda e avuto gatti non vaccinati in giro per casa per anni, non ho avuto! Quindi vietatissimo tutto ciò che non è ben cotto e verdure lavate con amuchina o bicarbonato... due palle... ma vabbè, è per una buona causa, si farà!

Eccolo qui il frugoletto!
Infine abbiamo guardato il pupetto come sta.

LE PRIME ANALISI DEL SANGUE

Le prime analisi del sangue previste nel libretto di una donna incinta sono una marea.
Nonostante tutte quelle segnale nella pagina addetta debbano essere fatte, per me alcune sono già un dato di fatto visto che sono donatrice Avis. Quindi non mi hanno stupita i risultati che dichiravano il mio gruppo sanguigno + Rh, e l'assenza di Aids ed Epatiti.
Per il resto