martedì 29 marzo 2011

FULL OF LIFE di John Fante

Ho finito di leggere oggi questo libro, che mi è stato regalato dalla mia amica Sabbr in occasione di questa gravidanza.
"Full of life"- John Fante
Il libro, dello scrittore italo americano John Fante, è stato scritto nel 1952. Racconta l'esperienza della maternità vissuta da un padre, con momenti di distanza, di odio verso quella "sporgenza" come chiama lui la pancia della moglie (senza mai aggiungere aggettivi affettivi o esprimere affetto verso di essa); di amore e preoccupazione per il bambino; affetto, amore, odio, rabbia, tenerezza verso la moglie che durante la gravidanza ha dei grandi cambiamenti, oltre che fisici anche morali, spirituali e di umore.
All'inizio in qualche pagina ho pensato che questo non è un libro da leggere per una donna incinta, poi le grandi sensazioni che mi hanno scaturito le pagine finali del libro (che qualcuno ha definito stucchevoli) mi hanno fatto apprezzare l'opera nella sua interezza.

DI CHE COLORE è LA CICOGNA????

Ieri mattina avevo una visita di controllo dal ginecologo, prima ha sbrigato tutte le pratiche di scartoffie riportando sulla cartellina i vari dati di analisi e cose varie, poi ha timbrato e firmato i fogli sul libretto della gravidanza per le prossime analisi (da quando sono incinta mi hanno tolto più sangue di quando donavo all'Avis!), infine mi ha detto di accomodarmi nella poltrona comoda del ginecologo per fare un controllo. Mi ha visitata ed ha constatato che l'utero è ben chiuso, che va tutto bene ed è a posto.
"Si può rivestire"
"...ma una guardatina che stia bene non si da'?" ho chiesto curiosa come una gatta!

lunedì 28 marzo 2011

MONDO PRENATAL

Venerdì scorso siamo andati a fare un giro alla Prenatal... quando siamo entrati non avevamo assolutamente idea di dove guardare...abitini microscopici, ciucci, biberon, tettarelle, giochini, pannolini ed abiti extra per le mamme...e chi più ne ha più ne metta...
In mezzo a tutta questa roba abbiamo trovato anche il reparto dei passeggini, e lì ci siamo fermati, perchè per quelli eravamo andati.
Ci ha raggiunti il ragazzo che si occupa del reparto. Prima richiesta per noi è stato di far provare al futuro babbo, alto 193 cm, se l'altezza del manubrio (si chiama così?!??!!) era giusto per lui. Grazie a questa necessità abbiamo avuto la grazia di vedere solamente 3 dei 15 modelli che erano esposti!

Un'ora e mezzo per spiegarci caratteristiche,

venerdì 25 marzo 2011

CONTROLLO DIABETE

Ancora un controllo del diabete.
Stamani avevo il prelievo, pertanto levataccia, pipì nella provvetta e poi all'ospedale digiuna ed assonnata.
Quando mi hanno pesata risultavo ancora qualche etto meno dell'ultima volta.
Per la prima volta non mi hanno rotto la vena per fare il prelievo del sangue, ma le urine le hanno mandate a far analizzare in laboratorio perchè con lo stick non risultavano a posto tutti i valori.
Nelle due ore tra il prelivo e la visita abbiamo approfittato di fare un giro in città, includedo la nostra prima visita in un negozio per bambini, ma di questo parlerò in un post apposito, tante sono le notizie che ho incamerato in quell'ora e poco più!

giovedì 24 marzo 2011

NUOVE ANALISI

Stamani ho ritirato le nuove analisi, quelle fatte dal libretto della gravidanza.
Sono quelle che devo fare per tenere sotto controllo la toxoplasmosi, che non ho avuto e che non deve venire mentre sono in gravidanza; il test di Coombs, che è a causa del mio Rh negativo e quello positivo del babbo, ma che a detta del ginecologo durante la prima gravidanza viene fatto solo per scrupolo, i rischi sono maggiori nella seconda se il frugoletto che sta crescendo dentro di me avrà sangue diverso dal mio con Rh positivo; infine l'analisi delle urine, che non so a cosa serva, ma mi pare sia tutto regolare (e poi non c'è nessun asterisco accanto a nessuna voce! ^-^).
Lunedì andrò a far vedere il tutto al ginecologo, nella speranza che mi faccia vedere anche il mio piccoletto come sta.
Sono così curiosa di vederlo di nuovo e magari di scoprire se è un pupo oppure una pupa...così potremmo iniziare a chiamarlo per nome!

sabato 19 marzo 2011

150° ANNIVERSARIO DELL'ITALIA UNITA

Anche se ancora non sei nato, potrai dire che hai partecipato anche tu a questo importante evento!
Il 16 ed il 17 marzo la tua mamma ti ha fatto prendere un po' di pioggia e di freddo per andare in giro per la città a fotografare questa Italia che i suoi 150 anni li porta abbastanza bene.
Si, perchè io, con quelli del Fotoclub, ho aderito alla manifestazione Passione Italia che ha organizzato la FIAF (Federazione Italiana Associazioni Fotografiche) con SeatPg, per documentare questa Italia del 2011 nel giorno dell'anniversario e quello che lo precedeva. E tu, con me, hai partecipato, scattato tante tantissime fotografie e aspetti trepidante il 24 settembre quando, a quel punto spero presente, le fotografie saranno in mostra!

martedì 15 marzo 2011

INCROCIAMO LE DITA PER IL MIO DENTE MALEFICO!

Stamani sono andata dal dentista a cambiare la medicazione al famoso dente malefico.
Sono veramente soddisfatta, non ho sentito alcun dolore nè quando ha scavato con l'attrezzo per togliere la vecchia medicazione, tantomeno ho sentito dolore quando ha spruzzato aria direttamente nel buchetto che aveva fatto. Una cosa del genere era sogno solo 10 giorni fa!
E poi mi ha dato una bellissima notizia: tornare a cambiare la medicazione via via che vedo che il grosso se ne va, e se tutto rimane invariato cercherà di portare in questo modo il lavoro a dopo il parto.
Che bella notizia!!!!

VISITA DIABETOLOGICA POSITIVA

All'ultima visita che ho fatto con la mia diabetologa ho visto la dottoressa soddisfatta, ha detto che i valori stanno abbassando, la glicemia è sotto controllo e siccome quella della sera è troppo bassa (tra i 60 e gli 80) mi ha abbassato l'insulina prima di cena ancora di una unità.
Le ho chiesto chiarimenti riguardo al mio peso, in un mese ho perso due kg... sono incinta oppure mi son sbagliata?!?
Mi ha spiegato che all'inizio è normale, la mia dieta è ISOcalorica e non IPOcalorica, cioè le calorie sono quelle giuste per una alimentazione normale e regolata, semplicemente sono eliminate le cose inutili (condimenti, grassi, schifezze ecc) così all'inizio si tende a dimagrire.

lunedì 14 marzo 2011

PAURA DEL NUCLEARE

Apparentemente potrà sembrare un argomento che esula dalla gravidanza, ma in realtà la paura che la centrale nucleare giapponese sta facendo vivere in primo luogo ai giapponesi e poi a tutto il mondo, mi fa pensare a quanto l'ipotesi di un ennesimo disastro nucleare al di là del mondo possa influire anche sulla nostra salute, sulla nostra vita e sulle vite che dovranno nascere (e che adesso stiamo crescendo dentro di noi).
Perchè purtroppo un disastro nucleare non si limita a distruggere vite (umane, animali e vegetali) nei pressi della centrale, tantomeno si limita a dare danni nelle aree a qualche km di distanza; i danni si ripercuotono per anni e per km e km, fino ad arrivare là dove non ci si aspetterebbe.
"I venti porteranno le fuoriuscite controllate sui mari" hanno dichiarato, ok, e lì chi ci vive? Pesci ed organismi che si muovono, che mangiano e vengono mangiati da altri organismi che poi vengono pescati, che finiscono nelle nostre tavole, perchè il pesce non si limita a vivere nelle acque territoriali, ed anche se così fosse, c'è sempre un bel mercato globale che lo aiuta ad arrivare al di là del mondo.
Sinceramente la cosa è preoccupante, non dico quanto Chernobil ma solo perchè ci metterà più tempo ad arrivare da noi e perchè stanno cercando di fare tutto il possibile. Fortunatamente i giapponesi sono un popolo intelligente ed ha subito dichiarato di non ruscire a tenere da solo la cosa sotto controllo, chiedendo aiuto a chi come loro le centrali nucleari le ha e può dare una mano.
Bambino mio spero che questo disastro non si riveli nell'immane tragedia che potrebbe essere, e che per te e per il tuo futuro e per tutti i bambini che sono già nati e che nasceranno questa possa essere solo la storia di un'allerta poi risolta e mai scoppiata.

 Una testimonianza sul sito de La Repubblica.

giovedì 10 marzo 2011

CAMBIATO DENTISTA: NUOVA VITA!

Ovviamente dopo la bella proposta del mio ex dentista di fare una devitalizzazione senza anestesia, e neanche mezzo consiglio rigurado alla possibilità di prendere tachipirina o antibiotici, ho deciso di andare da un altro.
L'altro mi ha consigliato dosi e modalità di cura, avvertendomi che per ancora alcuni giorni avrei avuto dolori allucinanti perchè finchè la Amoxicillina non avesse iniziato a fare effetto, l'effetto della tachipirina sarebbe stato minimo.
Una sera presa dal superdolore lo feci chiamare da Lu, e la mattina dopo ero seduta sulla poltrona: un paio di trapanate sulla vecchi otturazione, dolore abbastanza a causa dell'assenza dell'anestesia, e medicazione che (mi ha spiegato) piano piano fa morire il nervo. Risultato: la sera stessa sono riuscita a non piangere dal dolore, il giorno dopo parlavo quasi normalmente e ora dopo ora sentivo la situazione volgere al meglio.
Grazie dottore. Grazie davvero.
Appuntamento per cambiare la medicazione per la prossima settimana, ma ora vedo tutto meno nero e meno doloroso, e soprattutto so che aspettare altri 15 giorni (ma se è così anche 20 se necessario!) sarà una passeggiata!

venerdì 4 marzo 2011

"MAI SOFFERTO DI MAL DI DENTI" - seconda parte

come dicevo nel primo post, appena domenica arrivai a casa, telefonai alla mia amica Doc.
Lei in realtà è cardiologa, ma mentre faceva la specializzazione ha fatto molte guardie mediche ed è stata pure medico del  118, perciò un po' di esperienza di medico generico se l'è fattta nel tempo, e poi è una persona che se non sa non dice, non tende a sparare come quella che ho trovato alla guardia medica della mia Asl.
Fortuna che non era a lavoro, perciò mi ha risposto subito.

Le ho raccontato tutta la storia del mio dolore fin dal giorno prima della visita dal dentista, inutile dire che è rimasta scandalizzata dalla dichiarazione del medico e della sua decisione irremovibile di non fare l'anestesia per effettuare il lavoro. Anche Doc. ha convenuto sul fatto che se riuscissimo ad aspettare almeno un altro paio di settimane (come già mi aveva accennato l'ostetrica con la quale ho parlato quando ho fatto la translucenza nucale) sarebbe meglio, ma non esiste che non si faccia anestesia per una devitalizzazione.

giovedì 3 marzo 2011

"MAI SOFFERTO DI MAL DI DENTI" - prima parte -

ecco, adesso non posso più dirlo.
Giovedì scorso iniziai a sentire un leggero dolorino in bocca, lato destro, arcata inferiore. Non capivo se il dolore era dovuto ad una leggera infiammazione delle gengive e delle ghiandole, come a volte mi capita quando prendo una frescata, oppure se era un dente.
Il pomeriggio il dolore era ancora lì, nel dubbio decisi di farmi vedere dal dentista. Quel giorno non c'era ma la mattina seguente ero nel suo studio, seduta nella sedia delle torture, con il faro piantato negli occhi e lui che con i suoi guanti verdi mi toccava le gengive, mi batteva sul dente col fondo dello specchietto, mi passava il filo interdentale e la gengiva sanguinava copiosamente. Nel momento in cui l'assistente alla poltrona prese l'aspiratore per risucchiare la saliva ed il sangue, l'aria fresca mossa da quell'attrezzo mi fece fare un salto sulla sedia che dette conferma al dottore che era il dente il vero incriminato.

Quel dente, un molare, è già otturato.

Le constatazioni del dottore: la radiografia non posso fartela, perciò dovrò aprire.

mercoledì 2 marzo 2011

TEST COMBINATO

Sabato scorso ho avuto l'ecografia del Test Combinato.
E' un test che prevede la creazione di un valore statistico dato da tre valori diversi: l'età della mamma, i risultati di un prelievo del sangue e dell'ecografia (Translucenza nucale). E' un dato statistico che determina il rischio di malattie quali la sindrome di Down per il futuro nascituro. Nel caso questo valore sia in un livello a rischio ti viene consigliato di fare l'amniocentesi.
Il mio valore di rischio è 1/1163, pertanto la dottoressa che mi ha visitata mi ha detto che il risultato del test è negativo e non sono raccomandati ulteriori accertamenti.