mercoledì 13 giugno 2012

SI CANTA CON PATATO #18

...ops...mi sono persa un giorno, credevo fosse oggi martedì!


per tenerlo buono sul fasciatoio devo inventarmi sempre cose nuove, qualche giorno fa mi è venuta in mente questa canzone, della quale sinceramente conosco soltanto il ritornello, ma a Gabri piace, quando la canto lui ride, e pur di vederlo divertirsi camminerei anche sui muri... quindi ecco a voi una canzone tutt'altro che da bambini, non recente ma ancora piacevole, divertente e conosciutissima!
Signore e signori sono qui per voi... Cochi e Renato!


E LA VITA

C’è chi soffre soltanto d’amore
chi continua a sbagliare rigore
c’è chi un giorno invece ha sofferto
e allora ha detto, io parto
ma dove vado se parto,
sempre ammesso che parto?

Ciao! a chi sbaglia a fare le striSSie,
a chi invece avvelena le biSSie.
Uno tira soltanto di destro
l’altro invece ci ha avuto un sinistro
e c’è sempre qualcuno che parte,
ma dove arriva, se parte?

E la vita, la vita
e la vita l’è bela, l’è bela
basta avere l’ombrela, l’ombrela
che ti para la testa,
sembra un giorno di festa.
E la vita, la vita
e la vita l’è strana, l’è strana,
basta una persona, persona
che si è rotta la testa
è finita la festa.

C’è chi un giorno ha fatto furore
e non ha ancora cambiato colore.
C’è chi mangia troppa minestra
chi è costretto a saltar la finestra
e c’è sempre lì quello che parte
ma dove arriva, se parte?
Ciao! A chi sente soltanto la radio
e poi sbaglia ad andare allo stadio.
C’è chi in fondo al suo cuor ci ha una pena,
c’è chi invece ci ha un altro problema,
e c’è sempre lì quello che parte
ma dove arriva, se parte?



Nessun commento:

Posta un commento