lunedì 11 giugno 2012

PIGRIZIA AMORE MIO

Ho battuto la fiacca, lo so, è tantissimo che non scrivo in questo mio blog, ma la pigrizia ha vinto sul mio piacere di scrivere.
In realtà è stata solamente pigrizia informatica, non avevo voglia di accendere il pc, perché la settimana è stata piena come sempre.
Intanto abbiamo iniziato ad andare al mare, ed ora Gabri si trova con le cosciotte abbronzate, il nasino nero e lo stacco di colore che aveva tra le mani sempre al sole e le braccia coperte fino a poco fa sta diminuendo.

Ha fatto conoscenza della sabbia, prima con i piedini, ma la guardava in modo circospetto. Poi con le mani, ed ha scoperto quanto è bello giocare con lei, prendendola in mano e guardandola scendere piano piano (da noi la sabbia è molto fine, quindi rimane appiccicata e non si stacca più, ma non riesci a trattenerne un pugno intero). Poi l'ha conosciuta con la bocca, mettendosi le mani sabbiose in bocca, ma questo era preventivato.
Infine l'hanno conosciuta il lato destro della faccia un giorno, il sinistro il giorno dopo e
la punta del naso (e tutto il contorno) qualche giorno dopo ancora... questo fatto non mi ha affatto preoccupata, poiché anche questo era  inserito negli "incidenti" primo approccio spiaggia, soprattutto per lui che ancora non sa gattonare, anzi mi ha fatto tanto ridere quando si è ritirato su e come se niente fosse si è messo gattoni per ricominciare con le prove, come se niente fosse successo! Il mio "duble face" come l'ha chiamato la mia amica E.
"...mmm...buona la sabbia..."
Inutile dire che le prime volte provato a metterlo sull'asciugamano, e che lui nel giro di un minuto era già sulla sabbia, con il telo completamente insabbiato!

Non so voi come fate (facevate) con i bambini al mare, io gli tolgo il pannolino.
In spiaggia è caldo, con i pannolini già suda quando al mare non siamo (sulla schiena, in corrispondenza con il bordo del pannolino ha tanti bollicini piccoli piccoli che finché era freddo non c'erano, immagino quindi che sia il sudore da farglieli venire), così in spiaggia via il pannolino ed avanti ai costumini ed alle mutandine di spugna.
Ieri ha dato il meglio di sé facendo due volte la pipì addosso a suo babbo ed una a me. Eh eh eh... ero seduta con lui sulla gamba (avevo ancora i leggins in dosso) e sento improvvisamente caldo e bagnato, guardo ed avevo la gamba dei pantaloni completamente fradicia della sua pipì...
In questa prima settimana ha poi conquistato tutte le bimbe dello stabilimento balneare, così non è mai solo.
Lo scorso anno le bimbe toccavano la pancia e gli parlavano dall'ombelico (avevo detto loro che se gli parlavano di lì le sentiva meglio), adesso sono tutte sue piccole mammine, che gli fanno compagnia mentre fa il bagnetto nel suo canottino nuovo (ancora il bagno intero in acqua non l'ha fatto, è sempre troppo fredda), ci giocano e lo riempiono di sabbia pensando di "lavarlo"... questa bambina mi ha fatto tanto ridere, perché ha preso i giochi sabbisi, li ha lavati nell'acqua del canotto e poi ha detto che erano puliti e "Gabi" ci poteva giocare, poi ha riempito il secchiello di sabbia e usava quell'acqua per "lavare" i giochi che Gabriele buttava fuori dal canotto, rimettendoglieli poi dentro... insomma, quando l'ho tirato fuori era più sabbioso di quando si è rotolato direttamente sulla spiaggia!
Ah, ovviamente ha assaggiato anche l'acqua di mare, e gli è piaciuta (e figuriamoci se a questa piccola fogna non piace qualcosa!)
Non vedo l'ora che l'acqua sia più calda così che potremmo tornare a nuotare come facevamo in piscina...

1 commento:

  1. che bello! il primo anno al mare! anche il mio bimbo la prima volta che vide il mare aveva nove mesi.. (ad agosto però)
    via il pannolino, sicuramente le bollicine sono causae dal sudore.....

    RispondiElimina