lunedì 17 gennaio 2011

VISITE

...non restava che attendere.
Ma poi decisi di non attendere il risultato dell'esame delle urine e presi appuntamento per una visita ginecologica, chimando i consultorio scoprii che le visite sono gratuite e non c'è necessità neanche della richiesta del medico.
Mi dettero appuntamento per la mattina di lunedì 10 gennaio.

ecografia 6 sett + 3 gg
il punto nero a destra è la camera gestazionale
 La mattina andai a lavorare, io entro alle 9.00, e grazie alla richiesta delle ore di permesso alle 10 uscii con l'intenzione di tornare subito dopo la visita.
Saputa la data dell'ultima mestruazione il ginecologo mi ha detto che era presto per fare una visita, risultava che la gravidanza era a 6 settimane + 3 giorni, ma comunque fece l'ecografia per vedere se già c'era qualcosa di visibile.
Non si vedeva un granchè, ma c'era.
Ci ha fatto vedere la camera gestazionale e ci ha indicato un puntino che ha detto essere il sacco vitellino, lì dentro c'è il bambino...o meglio per il momento c'era l'agglomerato di cellule che diventeranno un bambino, perchè la camera gestazionale è di 7,6 mm di diametro...microscopica!
Mi disse di tornare la settimana successiva, allora avremmo visto sicuramente di più, e la settimana successiva era stamani!
Oggi sono entrata nel vivo della gravidanza.
All'ecografia il medico mi ha detto che sembra sia indietro di una settimana rispetto al conto dei giorni dall'ultima mestruazione, pertanto anche se sono di 7 settimane + 3 giorni, in realtà il bambino è di 6 + 3. Ha provato a farcelo vedere, in realtà per il momento è un gruppo di tre o quattro pixel sullo schermo della macchina per l'ecografia, ha provato a sentire il battito (che ha detto aver visto) ma in realtà ancora non si sente...oddio, quanto sono emozionata.
Mi ha dato appuntamento tra due settimane, non vedo l'ora di essere nuovamente lì, e sapere che tutto è a posto.
L'ostetrica invece mi ha dato appuntamento  per la stessa mattinata alle ore 11.00, per iniziare a compilare la scartoffie e fare analisi e parlare del percorso.

Nessun commento:

Posta un commento