giovedì 2 giugno 2011

12 E 13 GIUGNO REFERENDUM POPOLARI

Spero che per una volta gli italiani usino il proprio cervello, pensino al significato ed al valore di questi referendum per loro stessi e per il futuro dei propri figli, nipoti ecc.
Spero che i soldi che dovremo buttare via perché il governo, con la speranza di non raggiungere il quorum, non ha voluto accorpare referendum ed elezioni amministrative, non siano veramente buttati via grazie alla grande affluenza alle urne, come dovrebbe essere in un paese civile, razionale e cosciente del potere che ha in mano quando impugna una semplice matita e fa una croce su un foglio.
Io voterò 4 SI, tre perché saranno importanti per il futuro del figlio che sto facendo crescere dentro di me e che voglio viva in un mondo migliore di quello che ho trovato io; uno perché credo che chi governa un paese debba dare il buon esempio a tutti ed essere il primo a mettersi in discussione, e non ripararsi dietro a tante leggi ad hoc.
Quindi:

     Due SI per l'acqua pubblica.
SI all'abrogazione della norma che affida la gestione
del servizio idrico ai privati,
l'acqua è di tutti!
SI all'abrogazione della norma che consente al gestore di ottenere profitti sulla tariffa della bolletta
La gestione dell'acqua non deve avere come fine il lucro 
ma il benessere della collettività.



  
SI all'abrogazione della legge che prevede il ricorso all'energia nucleare.
  Ma siamo matti?  Non ne abbiamo abbastanza?
Ho già detto di si tre settimane fa per la Sardegna, dico si per l'Italia, 
e se domani mi chiamano per tutta la Terra, sarà ancora si. 
Si, sono contraria!




SI all'abrogazione della legge che prevede
il leggitimo impedimento del Presidente del Consiglio e dei Ministri
a comparire in udienza penale.
Perché loro devono essere diversi da tutti noi?


(ringrazio Speranza per le spiegazioni semplici e chiare che ha fatto nel suo post sul blog "La cicogna vola" e delle quali mi sono appropriata!)

Parlate di questo referendum, parlatene con tutti, a costo di essere ripetitivi, noiosi, ma parlatene, perché tante persone non sanno che il 12 ed il 13 giugno dovremo votare per il nostro futuro, per il nostro paese, per la nostra salute. 

VOTATE 4 SI AI REFERENDUM 
DEL 12 E 13 GIUGNO

5 commenti:

  1. Io ho le idee chiarissime: 3 grossi SI ed una scheda annullata

    RispondiElimina
  2. Magari tutti avessero le idee chiare come le tue!
    Cmq l'importante è che la gente sappia che c'è un referendum e che abbia la coscienza di andare!

    RispondiElimina
  3. Anche io ho le idee chiare....i miei si li voterò e credo che non si debba mancare assolutamente!!!

    RispondiElimina
  4. 4 si senza alcun dubbio!!
    Spero solo che per questo referendum in tutta itaia ci sia la stessa affluenza che c'è stata qui in sardegna poco meno di un mese fa...oltre il 97% di aventi diritto al voto....

    RispondiElimina
  5. @ Pandora: brava, diffondi questa notizia con la sicurezza che hai dimostrato qui!

    @ Mammazeroventi: magari si sapesse quanto voi sardi siete stati saggi, e lo fosse anche il resto d'Italia... dell'anteprima sarda non ne ha parlato nessuno, e tutti coloro a cui ho chiesto se sapevano che già una regione aveva votato, tutti rispondevano di no e rimanevano allibiti :(((

    RispondiElimina