venerdì 9 marzo 2012

SVEZZIAMOCI!



Con il compimento dei 5 mesi Gabriele ha iniziato lo svezzamento.

Nei primi quindici giorni ha mangiato solamente frutta in aggiunta al latte mio e artificiale soliti, mela e pera grattugiata, una volta ha provato la banana ma poiché è astringente preferisco evitarla anche se gli è piaciuta tantissimo.
Il 19 febbraio ha assaggiato la sua prima minestrina, o sbobba come la chiamo io, fatta seguendo le indicazioni del pediatra: 1lt di acqua, farci bollire per un'ora patata, carota e zucchina; usare solo il brodo di cottura; farina di riso; olio.
L'ho assaggiata e fa veramente schifo, ma a lui è piaciuta!
Così siamo andati avanti per tre giorni, poi ho aggiunto il parmigiano e l'ha apprezzato molto (finalmente un po' di sapore, avrà pensato!), dopo altri due giorni ho aggiunto la carne: omogeneizzato (fatto da me con il comodissimo omogeneizzatore
che mi hanno regalato alla nascita del pupo) di vitello.
Il mio golosastro ha dimostrato di apprezzare anche questo, ma secondo me faceva ancora schifo!
Lo step seguente è stato l'aggiunta delle verdure passate nel brodo di cottura, e da qui è stata tutta una conquista. Ho aggiunto prima solamente la patata, poi ho messo la carota e la zucchina; le minestrine successive hanno visto l'aggiunta graduale di bietola, farina di mais e tapioca, lattuga, coniglio al posto del vitello, cipolla e finocchio...e ogni volta quando vede il cucchiaino spalanca la bocca ancora di più (se è possibile), con entusiasmo e impazienza... bello l'amore mio, che per fortuna ha preso da me!
Si, perché la mia paura più grande era di vedere mio figlio mangiare il nulla come suo padre, che si nutre esclusivamente di pasta al pomodoro (varianti: olio, burro, pesto tipo genovese ma senza aglio e formaggio, risotto allo zafferano) e pizza margherita, si possono aggiungere schifezze tipo cioccolata, patatine fritte, dolcetti vari, gelati, bibite gassate ecc... e se Gabri avesse preso da lui, giuro che gli ficcavo l'imbuto in bocca e lo obbligavo a mangiare tutto quello che di commestibile mi capitava tra le mani!
Ancora la nonna paterna non lo ha visto mangiare, quando ho iniziato lo svezzamento era preoccupata più lei di me, perché sconfortata dalla sconfitta alimentare avuta dal figlio, lei figlia di ristoratori e bravissima cuoca oltre che appassionata di cucina e sperimentatrice di tutte le ricette che vede in tv...  credo che quando sarà presente alla felicità di Gabri davanti al piatto ed al cucchiaino che riconosce da lontano, si metterà a piangere dalla felicità!

4 commenti:

  1. Bravo Gabri! Così si fa!!!!! Anche Lollino è una "buona forchetta".... o forse sarebbe meglio dire un "buon cucchiaino"!

    RispondiElimina
  2. bravo il piccolo gabry! sono proprio soddisfazioni e complimenti a te per come segui alla lettera il momento dello svezzamento, meglio abituarli subito alle verdure! il mio oggi ha mangiato il passo di spinaci il pesce in umido con contorno di piselli! eh eh..
    viva la pappa!

    RispondiElimina
  3. @ gracy: mi piace la definizione "buon cucchiaino"...stai certa che te la rubo!!!

    @ Vane: il problema sarà quando farà i capricci, non posso dirgli "mangia gli spinaci che diventi forte come babbo" visto che babbo non mangia niente di verdure.... 0_o

    RispondiElimina
  4. che fortuna!! :)
    ma perché le prime pappine fanno così schifo? io mi ricordavo delle pappe così buone per mia sorella appena nata ... invece quelle che preparavo io per mia figlia erano disgustose ...hahahahha

    RispondiElimina