lunedì 2 aprile 2012

A PROPOSITO DI OMOGENEIZZATI

Già in un altro post di questo blog parlai della mia intenzione di far mangiare (per quanto possibile) cose sane e salutari al mio frugoletto goloso.
Da quando ho iniziato lo svezzamento l'omogeneizzatore non ha avuto requie, e via con omogeneizzati di carne (pollo dell'amico dei suoceri, coniglio del contadino parente dei genitori, e così via), di verdura per fare le pappe o sbobbe (come le chiamo io dopo averci aggiunto le varie farine ed averle fatte diventare della consistenza che piace a lui), di frutta per le merende in alternativa alla frutta grattugiata (che però mi piace di più sia per praticità, per velocità di preparazione e soprattutto per velocità di ripulitura: una sola grattugia al posto di barattolo, coperchio, lame.
Ovviamente questi alimenti, soprattutto la frutta, li uso per la merenda in casa, mentre quando siamo fuori casa il mio bimbo mangia gli omogeneizzati comprati.

Avete mai letto gli ingredienti degli omogeneizzati comprati?
Se comprate la frutta grattugiata niente da ridire, contiene solamente frutta e vitamina C che fa da conservante.
Se comprate l'omogeneizzato classico arriva la nota dolente.
Tutti, e ribadisco tutti, tranne quelli della Coop, contengono zucchero aggiunto (che sia zucchero, saccarosio o quel che volete, sempre aggiunto è) e non solo lo zucchero naturale della frutta.
Ora il primo pensiero che mi viene in mente è "inutile che la Plasmon predichi tanto bene di alimenti coltivati in zone scelte lontane da fattori di inquinamento (lodevole iniziativa) se poi mi fa diventare il figlio zucchero dipendente già all'età di sei mesi" si, perché ho notato che Gabri adora (o meglio ha adorato, perché l'ha assaggiati una volta sola, poi me ne sono accorta e non li ho comprati più) quelli zuccherati e quando ha assaggiato la prima volta quelli senza zucchero ha fatto per le prime due o tre cucchiaiate la faccia un po' schifata! Certo, quello con lo zucchero è più buono. Questo una golosa come me lo sa!



6 commenti:

  1. Anche quelli della Hipp sono senza sale e zucchero aggiunti, io li ho usati alternandoli ai Coop. Della linea crescendo l'unica cosa che non mi è piaciuta sono le pastine, dopo la cottura diventano collose mentre con le Plasmon non mi è mai successo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie! quelli della Hipp non mi sono ancora capitati a tiro, li cercherò.
      Per le pastine ancora non ci siamo arrivati, o meglio ho preso ieri il primo pacco che non ho ancora aperto, ed è della Mellin perché era l'unica pasta piccola piccola che c'era (iniziare con le stelline o pastine simili mi pareva "audace"!) ^_^

      Elimina
  2. eh si hai ragione.. sono molto molto dolci..
    il mio bimbo però fortunatamente non è diventato dipendente e sai che mangia pure le prugne e le pesche aspre!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. beata te...se il mio prende da me invece va di zucchero a go go!
      infatti la mia speranza è che almeno la qualità della dentatura sia quella del babbo, perché io ho iniziato ad andare dal dentista che avevo 4 anni ed otturavo i denti di latte :|

      Elimina
  3. si .. prova con quelli Hipp ;)
    comunque con la mia prima cucciola, quando sono rientrata al lavoro, ho cominciato a darle gli omo da supermercato (ufff non conoscevo ancora gli hipp) e devo dire che, nonostante tutto, mia figlia non solo non è diventata zucchero dipendente ... ma, all'età di 4 anni, non mangia caramelle (neanche se gliele offri), non mangia merendine, non beve niente di zuccherato .. etc etc ... praticamente lo zucchero quasi lo schifa ;)
    comunque alla fine penso che un pò di zucchero non faccia male ... (in tin al mio cucciolo davano sia glucosio che caffeina .. ;) ) ma sicuramente è molto meglio fare le cose in casa.. se si ha la sicurezza degli alimenti ...
    io ora sto cominciando la frutta ... ma col cavolo che la frullo io!! in questo periodo le mele e le pere non le trovi sulla pianta ... quindi vado di Hipp

    RispondiElimina
  4. Ciao, io sto per incominciare lo svezzamento, domenica sarà il grande giorno!
    Leggendo e confrontando le etichette coop ed hipp, ho avuto la sensazione che fossero prodotte nello stesso posto. Ne sapete qualcosa?

    RispondiElimina