lunedì 4 aprile 2011

DOMENICA DI RELAX

Ieri ci siamo riposati, abbiamo trascorso una vera e propria domenica di relax primaverile.
Al mattino Lu è andato a Pisa che doveva ritirare delle cose, ed essendo ingombranti mi ha lasciata a casa con la mia panciotta che piano piano cresce.
Io invece ne ho approfittato per andare all'inaugurazione della mostra fotografica di uno dei soci del Fotoclub del quale sono socia anche io, in una delle migliori pasticcerie della zona.
Parlando sinceramente, per me è stata un po' una tortura sentire quei profumi tipici di pasticceria che si confondevano nell'aria, inspirare a pieni polmoni sperando che almeno i profumi non facciano alzare la glicemia! :-)
A parte questo piccolo contrattempo di mancata degustazione, la mostra è interessante, le fotografie sono splendide e gli affezionati del fotoclub c'erano tutti, ed è stato piacevole rimanere anche davanti alla pasticceria a parlare di fotografie, di bambini, di mariti e di pettegolezzi con le ragazze del circolo fotografico, mentre il sole ci riscaldava dolcemente.
Quando sono tornata a casa ho saputo da Lu che per pranzo non sarebbe arrivato, e subito dopo mi ha chiamata la mia amica Patty per avvisarmi che questo fine settimana era venuta a trovare sua madre, pertanto dopo mesi e mesi avremmo finalmente potuto vederci.

Così dopo aver pranzato ed aver fatto pranzare il ritardatario in arrivo dall'area pisana, abbiamo fatto una bella passeggiata fin da Patty, e con lei ci siamo goduti il sole primaverile sul lungo mare della mia città, dove si era riversata buona parte della popolazione del posto e del vicinato.
Addirittura c'era chi ne aveva approfittato per fare la prima prova costume, qualche straniero che  ha osato in un bagno aprilino, ed io che agognavo che arrivasse in fretta l'ora della glicemia per prendere uno yougur (ovviamente bianco) fresco e che avrebbe finalmente segnato l'inzio della stagione calda!
Dopo aver salutato Patty abbiamo incontrato mezzo mondo, dagli amici "scesi" al mare dalle colline vicine, dagli amici che hanno portato i piccoli cucciolotti a prendere un po' di sole e di caldo, da quelli che ci hanno portati in pineta a far giocare i bambini con le altalene e godere di un grande parco giochi pieno di bimbi urlanti e di mamme e papà, passeggini carrozzine e giocattoli al seguito. E questa credo che sarà anche la mia prossima primavera, la mia prossima estate, con il piccolo Gabriele che scoprirà il sole, il caldo, il parco e la meravigliosa fortuna di vivere in un posto come quello dove sono nata anche io.

Nessun commento:

Posta un commento