venerdì 15 aprile 2011

ED ANCHE STAMANI CONTROLLO DIABETOLOGICO!

Era ancora buio fuori quando è suonata la sveglia (non che si possa dire che adesso c'è il sole, ma almeno la luce si!).
Stamani prelievo e urine a diabetologia.
Oramai è diventata routine: sveglia, pipì nella provetta, una sciacquata, soliti vestiti così il peso non è falsato, una pettinata veloce, e poi via, ricordando di prendere la borsa con dentro:
1.la cartellina con tutto della gravidanza, del diabete (controllando che ci sia il foglio dei profili glicemici che una volta l'ho dimenticato!) ed altro;
2.il diario alimentare;
3.la bottiglia dell'acqua;
4.il giornale;
5.il pane tostato per fare colazione al bar;
6.bustine di fruttosio che al bar non le hanno;
7.merenda;
8.provetta delle urine.
Presi tutti i bagagli mi sono avviata verso l'ospedale, 45 km di viaggio e poi diretta a diabetologia.
Come sempre ero l'ultima che si è presentata all'accettazione, ma tanto la fanno dalle 7.30 alle 9.00, perchè arrivare all'inizio quanto c'è pieno di anziani che sono svegli già da due ore e non hanno niente da fare a casa? Io perlomeno a casa ho da dormire! ^-^
Avevo il numero 29, stavano servendo il numero 18... ah, no, non siamo al supermercato! Stavano facendo il prelievo al 18!
Sono solitamente veloci, infatti dopo cinque minuti mi hanno chiamata, alle nove ero pronta.
Visita con la dottoressa dopo le undici, anche undici e mezzo.
Ho girellato un po' per l'ospedale, prima a chiacchiera con la segretaria della sez. Avis provinciale, che conobbi tempo a dietro per parlarle della mia mostra fotografica sull'Avis della mia città e proponendo la possibilità di farla anche da loro; poi ho fatto un salto in maternità perchè ho preso la decisione che, dovendo andare a partorire là, tanto vale iniziare a farmi seguire da qualche medico e qualche ostetrica dell'ospedale per conoscere il personale e farmi conoscere (vedi questo post).
L'infermiera che ho incontrato mi ha "annunciata" alle ostetriche, poi mi ha fatta accomodare nella saletta d'attesa che c'è nel corridoio fuori dal reparto. Sono passati dieci minuti, venti, mezz'ora, quaranta, un'ora. Erano le 11.10 e dovevo tornare a diabetologia per la mia visita, quindi sono tornata dalle infermiere, c'era quella che aveva parlato con l'ostetrica ed è rimasta malissimo del fatto che non ero stata chiamata. Ma io ho spiegato il motivo della mia presenza, ho detto che sicuramente aveva da fare e che non c'erano problemi, avendo appuntamenti abbastanza serrati serei ritornata.
Sono scesa a diabetologia, ho preso la mia cartella clinica ed ero il num 11, in visita il num 9. Perfetto.
La dottoressa mi ha detto che è tutto ok, anche il fatto che oggi peso due etti meno dell'ultima volta. E' vero, due hg non sono tanti, ma visto che sono incinta e dovrei crescere... beh, la cosa mi fa preoccupare!
Le ho chiesto consigli per i prossimi giorni, il 17 gita a Roma con quelli del Fotoclub, che mangio? E l'insulina?
Mi ha consigliato di fare 4 unità, visto che cammineremo molto e così consumerò più zuccheri del solito; e per pranzo panini!
Le ho parlato anche del lunedì di Pasqua e per quell'occasione invece l'insulina me l'ha alzata di una unità, supponendo che anche se mi trattengo, di sicuro  mangio qualcosa in più; e visto che festeggeremo anche il compleanno di due miei amici ed il mio (siamo nati il 19, 20 e 21), mi ha concesso una fetta di torta!
Posso dire che anche questo controllo è stato un successo!
Prossimo appuntamento 28 aprile, dopo l'ecografia, così le porterò anche quella!

2 commenti:

  1. sto imparando un sacco di cose dai tuoi post, di questo ti sono tanto grata ed in più hai anche messo il collegamento alla tua ricerca gine.. che appunto mi interessava e ne abbiamo parlato nel mio blog. sei un tesoro!!! :-***

    RispondiElimina
  2. Grazie cara, sono felice di essere utile, in fondo l'idea di questo post era oltre alla condivisione della mia esperienza, cercare di dare maggiori info su ciò che mi succede, per avere anche scambi di opinioni e aiutarci a vicenda...
    e le tue parole mi rendono orgogliosa di esserci (almeno un po') riuscita!
    :)

    RispondiElimina